Martedì 23 Luglio 2024 - Anno XXII

Spunta la primavera in Istria

aspargo

È uno dei prodotti simbolo della primavera. L’asparago selvatico, con il suo sapore amarognolo è una delizia che si combina in una miriade di modi. In Istria lo celebrano con le giornate apposite

Spunta la primavera in Istria

Quello che noi chiamiamo asparago non è altro che il germoglio di una pianta cespugliosa, l’“Asparagus Acutifolius” della famiglia delle Liliacee. L’asparago è una delle piante spontanee maggiormente venerata nella zona dell’Istria. Cresce spontaneamente da marzo a giugno su terreni preferibilmente rocciosi e carsici in tutto il bacino del Mediterraneo Non è facile individuarlo, perché è molto più sottile rispetto ai suoi pallidi cugini coltivati. e il nome deriva dalle caratteristiche spine poste alla base dell’apparato foliare. L’asparago è un alimento ricco di nutrienti che è stato a lungo considerato afrodisiaco a causa del suo alto contenuto di vitamina E, spesso indicato come vitamina della fertilità. Notizie interessanti, certo, ma quello che più interessa è l’utilizzo che viene fatto in cucina di questo gustosissimo prodotto.

Asparagi e altro

L'asparago si accompagna al pesce ma anche alla carne
L’asparago si accompagna al pesce ma anche alla carne

Se i ristoranti partecipanti alle Giornate dell’asparago istriano sono disseminati in tutta la penisola, ci sono anche delle feste dedicate al germoglio in alcune località. A Cittanova, il 27 aprile, si tiene la “Sparisada” una manifestazione gastronomica all’insegna dell’asparago accompagnati da vini locali, olio d’oliva, dolci ed altri prodotti tipici. Anche a Fasana, il 21 aprile si terrà Gusti e delizie fasanesi, manifestazione gastronomica con piatti a base di asparagi e con degustazioni di altri prodotti tipici della zona.

Provare per credere

Asparagi e gamberi
Asparagi e gamberi

Fino al prossimo 15 maggio un certo numero di ristoranti dell’Istria nordoccidentale, in Croazia, organizzano la settima edizione delle “Giornate dell’asparago istriano”. Sono proposti i piatti tipici. I classici come le frittate, le zuppe, la pasta fatta in casa e i risotti ma anche delle combinazioni più originali con la carne e il pesce o addirittura azzardate, come i dessert. Gli asparagi selvatici sono tra i prodotti più apprezzati dell’Istria, hanno un gusto leggermente amarognolo e sono raccolti tra metà marzo e fine aprile, con grande pazienza e attenzione per non ferirsi con le spine.

LEGGI ANCHE  Carinzia: nel lago di Millstatt la prima casa dei bagni carinziana

Info: http://www.istra.hr/it/home

Condividi sui social: