Sabato 13 Aprile 2024 - Anno XXII

Crostacei, l’oro rosso del West svedese

Gamberetti, astici, aragoste… in Svezia è iniziata la pesca dei gustosi tesori del mare. Da assaporare appena scottati e con un velo di maionese. Chef Boris ci spiega una ricetta appetitosa, ideale anche come antipasto: lo Skagenröra

Skagenröra Un piatto di gamberetti.
Un piatto di gamberetti (ph. Jonas Ingman

L’autunno segna la stagione della pesca ai crostacei, una delle specialità più deliziose della cucina svedese. Tanti anni orsono Chef Boris lavorava in un ristorante di Göteborg, la seconda città della Svezia, una città di mare sulla costa occidentale della Svezia. E si ricorda ancora di quando la mattina presto andava a prendere il pesce al mercato di Smögen, uno dei più importanti del Paese. Bei tempi, era un giovane apprendista-chef ancora senza pancia e con i capelli… Ma bando alle nostalgie.

I crostacei di Västergötland e Bohuslän (questi sono i nomi delle regioni costiere) sono particolarmente famosi per il loro sapore più deciso. Il motivo di questo gusto è che, a differenza di quelli che vivono nei mari più caldi, come per esempio il Mediterraneo, l’acqua fredda rallenta la loro crescita. Infatti, prima di raggiungere le dimensioni giuste per essere consumati hanno avuto più tempo per accumulare nutrienti nelle loro carni e, di conseguenza, sapore.

Inoltre, la costa estremamente frastagliata punteggiata di tantissime isolette con acque profonde e pulite è un ambiente ideale per questi animali.

“Plateau royale” alla svedese
Skagenröra Un pescatore all'opera. Photo: Jonas Ingman
Un pescatore all’opera. (ph. Jonas Ingman)

A settembre è iniziata la pesca ai gamberetti, a ottobre è la volta dell’astice. Per non parlare delle ostriche di Grebbestad o delle cozze … Nei mesi freddi crostacei e molluschi raggiungono il migliore sapore.

Sono talmente prelibati che in numerosi posti si organizzano persino dei safari di pesca per i turisti con la possibilità di gustare granchi, gamberetti e aragoste appena catturati. Il “plateau royale” alla svedese non ha, perciò, nulla da invidiare a quello che si gusta in Francia.

Skagenröra ottimo anche come antipasto

La specialità sono i “Gullmar räkor” dei gamberi che differiscono da quelli comuni perché sono più grandi, hanno un colore rosso più acceso e hanno il gusto più dolce. Gli svedesi hanno il massimo rispetto per il gusto dei loro gamberetti, li consumano appena scottati con un velo di maionese e pane croccante. Una ricetta appetitosa, ottima anche come antipasto è lo Skagenröra. Ecco come si prepara…

LEGGI ANCHE  "Street food" alla maltese
La ricetta dei gamberetti Skagenröra

Skagenröra Gamberetti appena scottati.
Gamberetti appena scottati (ph. Mikael Almse)

Ingredienti:

340 g di gamberetti sgusciati
3 uova sode
80 g di caviale rosso
1 tazza di aneto tritato
¾ tazza di maionese
1 ½ tazze di porri tritati
1 tazza di panna acida
1 cucchiaino di succo di limone
Scorza di limone grattugiata di mezzo limone

Per guarnire:

50 g di caviale rosso
alcuni gamberetti
Peperoncino

Preparazione:

Tritare grossolanamente i gamberi, tenendone da parte alcuni per guarnire. Tritare finemente le uova sode e mescolare insieme tutti gli ingredienti tranne il caviale. Una volta pronto, aggiungere delicatamente il caviale per non rompere i chicchi. Tostare delle fette di pane, posizionarvi una foglia di lattuga aggiungere lo skagenröra e guarnire con aneto, caviale, alcuni gamberetti e peperoni.

Info; visitsweden.com

Leggi anche:

BOTILLO, UN INSACCATO CHE GIUSTIFICA UN FESTIVAL

TORINO, L’ESTATE PORTA NOVITÀ IN TAVOLA

NEGOZIO BIRAGHI, UN UNIVERSO DI COSE BUONE

Condividi sui social: