Giovedì 22 Febbraio 2024 - Anno XXII

Cicloturismo, una scelta naturale

Il turismo su due ruote è diventato un grande fenomeno che ha interessanti ricadute economiche su tutto il comparto. Sono soprattutto gli stranieri a scegliere le nostre regioni per le loro vacanze attive

L’economia a pedali

Cicloturismo, una scelta naturale

Da quanto emerge dai dati, il cicloturismo non è solo svago e attività fisica, ma offre sviluppo economico e nuove opportunità di crescita. A oggi il turismo eco-sostenibile in Italia (che include le vacanze in bici, ma anche il trekking e tutte le attività a contatto con la natura) tocca quasi il 12% del Prodotto interno lordo. Il cicloturismo e il trekking rappresentano due nicchie in evidente controtendenza rispetto all’andamento economico generale, segnano un +5,1%, accompagnate dal +3,6% di agriturismi, fattorie didattiche e bed&breakfast e da un + 6,4% di campeggi e centri vacanze. Inoltre, secondo le stime, ogni cicloturista in Italia spende in media 500 euro in acquisti di prodotti tipici, artigianato locale e materiale tecnico. un dato che dovrebbe spingere la nascita di nuovi servizi, specie piste ciclabili, accompagnati da forme promozionali del territorio, delle attrattive culturali e dei prodotti locali.

(21/10/2013)

LEGGI ANCHE  Passeggiate letterarie nelle Cinque Terre
Condividi sui social: