Domenica 13 Giugno 2021 - Anno XIX
Via Francigena, l’accoglienza diventa multimediale

Via Francigena, l’accoglienza diventa multimediale

Alle porte di Roma, il caso di Formello che punta ad accogliere in modo moderno pellegrini e turisti lungo l’antico itinerario che, intorno all’anno Mille, attraversava l’Europa centrale per condurre i fedeli a Roma, e poi fino a Gerusalemme. Pannelli multimediali, la possibilità di condividere impressioni, un nuovo sito web accompagneranno lungo il percorso il pellegrino del Duemila

Formello, Palazzo Chigi (foto di Alfonso Mongiu)
Formello, Palazzo Chigi (foto di Alfonso Mongiu)

Oggi come ieri, dopo una lunga e faticosa giornata di cammino, piedi stanchi e zaino in spalla, non si sogna altro che essere accolti e rifocillati per rimettersi in marcia dritti alla meta. Lecito chiedersi allora come stia evolvendo l’organizzazione dell’accoglienza e dell’ospitalità lungo uno dei percorsi più antichi e amati dai pellegrini d’Europa e non solo: la Via Francigena. Il percorso pedonale della Via in Italia è lungo circa 1000 km dal Gran San Bernardo a Roma, divisi in 44 tappe. Dichiarata nel 2004 “Grande Itinerario Culturale” dal Consiglio d’Europa, oggi la Francigena non è solo un itinerario riservato al “turista” della fede ma un cammino aperto a tutti coloro che amano i tempi e le modalità del turismo lento: un itinerario che apre nuove sfide per i territori e gli operatori turistici coinvolti.

Interessante, in questo senso, è l’esempio di Formello, l’ultimo paese che s’incontra sulla via dei pellegrini prima dell’ingresso nella Capitale. Lunedì 3 marzo il Comune laziale e il suo Sindaco Sergio Celestino inaugureranno “Mansio, l’accoglienza per il turismo consapevole”, un progetto che intende innovare il concetto di ospitalità lungo il percorso che entra nel suo territorio e nel contempo promuovere le risorse delle Terre di Veio. Il tratto della Francigena che ricade sotto il comune di Formello si snoda attraverso la valle del Sorbo, il Centro Storico, l’area della Pietrara, la Cassia Veientana, la necropoli di Veio

Sosta all’Ostello seguendo un “percorso emozionale”

La Via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta (foto di Alberto Conte)
La Via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta (foto di Alberto Conte)

L’iniziativa pone al centro dell’attenzione il pellegrino e il viaggiatore che si mettono in cammino, offrendo loro ospitalità e servizi e, novità, la possibilità di condividere la propria esperienza con altri.  

All’interno di Palazzo Chigi, infatti sono stati realizzati pannelli interattivi in più lingue che utilizzano un archivio digitale di informazioni e dati, restituendo al pellegrino e al turista le informazioni e le notizie relative al patrimonio culturale e paesaggistico del territorio circostante. Il sistema offre la possibilità a chi giunge a Formello o pernotta all’Ostello della Gioventù “Maripara”– recentemente inaugurato all’ultimo piano del Palazzo – di registrare brevi video-messaggi con cui raccontare il cammino intrapreso. Nella Torre è stato poi ideato un “percorso emozionale” che ricalca l’itinerario della Via Francigena: suoni e giochi di luce accompagnano il visitatore fino in cima alla Torre dove è rappresentata l’ultima tappa del cammino, Roma. 

Il progetto del Mansio è stato reso possibile grazie al supporto di Regione Lazio – Assessorato per lo Sviluppo Economico e le Attività produttive, e alla cui progettazione e realizzazione hanno partecipato rispettivamente l’Associazione Civita e il Consorzio Stabile Glossa. 

Quali servizi sul territorio

Campagnano di Roma, Santuario della Madonna del Sorbo (foto di Alfonso Mongiu)
Campagnano di Roma, Santuario della Madonna del Sorbo (foto di Alfonso Mongiu)

A partire dai primi di marzo sarà attivo anche un sito web dedicato (www.terrediveio.eu), disponibile in italiano, inglese, francese. Dalla pagina si potrà accedere sia ai contenuti presenti nei pannelli interattivi che alle informazioni sui prodotti tipici e sulle produzioni artigianali, con l’indicazione dei servizi presenti sul territorio (strutture ricettive e ristorative, servizi di trasporto pubblico, etc.). A proposito di eventi, ritorna come ogni anno il programma di incontri e appuntamenti che la Pro Loco di Formello organizza lungo la via Francigena lazialeUn cammino tra musica e natura per scoprire questo tratto dell’antica Via: 8 incontri dal 2 marzo all’8 giugno 2014. Info su www.prolocoformello.org.

(19/02/2014)

© RIPRODUZIONE RISERVATA