Domenica 14 Agosto 2022 - Anno XX
Una porta sul cielo di Siena

Una porta sul cielo di Siena

La cattedrale romanico-gotica nel cuore della città toscana si può visitare dalla sommità, accedendo a una serie di locali mai aperti al pubblico ma frequentati nei secoli scorsi dalle maestranze. Uno spettacolo per gli occhi e lo spirito con vista sui tesori del Duomo e della campagna toscana

cattedrale

Nella Cattedrale, osservare i nostri capolavori artistici da un altro punto di vista, in questo caso dall’alto. Dal tetto, dove si ha una visione d’insieme inedita e sorprendente. Succede all’interno del Complesso monumentale del Duomo di Siena che riapre la “Porta del Cielo” della sua Cattedrale, uno degli esempi più significativi dell’arte romanico-gotica italiana. Dal mese di marzo sino al 6 gennaio del 2015 è possibile accedere nella parte superiore dell’imponente fabbrica senese. In realtà non si tratta di una novità. Già la scorsa primavera l’esperimento aveva sortito un importante successo richiamando tanti visitatori da convincere il Rettore dell’Opera della Metropolitana, Mario Lorenzoni a ripetere l’apertura straordinaria. Il percorso permette di entrare in una serie di locali mai aperti al pubblico e utilizzati solo dalle maestranze dirette dai grandi architetti che si sono avvicendati nei secoli lasciando graffiti e schizzi sui muri. Si accede attraverso la facciata fiancheggiata da due torri terminanti con guglie di svariate forme che si proiettano verso l’alto. All’interno di queste torri si inseriscono scale a chiocciola, quasi segrete perché nascoste alla vista dei visitatori, che portano ai tetti del Duomo. Arrivati sopra le volte stellate della navata destra si inizia un itinerario riservato a piccoli gruppi, accompagnati da una guida: il percorso conduce ‘sopra’ la chiesa permettendo di ammirare viste panoramiche ‘dentro’ e ‘fuori’ della cattedrale. Lo sguardo del visitatore si posa sulle multicolori vetrate di Ulisse De Matteis con la rappresentazione degli Apostoli, con la vista del pavimento recentemente restaurato, dei principali monumenti scultorei e dell’interno della cupola con il ‘Pantheon’ dei santi senesi, i quattro Patroni, santa Caterina e san Bernardino.

Colpo d’occhio all’interno e all’esterno della Cattedrale

cattedrale

Il percorso continua lungo il ballatoio della cupola dal quale si contempla l’altare maggiore, la copia della vetrata di Duccio di Buoninsegna, con al centro la mandorla di Maria Assunta, e i capolavori scultorei. Dall’affaccio della navata sinistra ecco uno splendido panorama sulla Basilica di S. Domenico, la Fortezze Medicea, l’intera cupola della cappella di San Giovanni Battista, il paesaggio circostante fino alla Montagnola senese. Si entra infine dietro il prospetto della facciata nel terrazzino che si affaccia su Piazza del Duomo con la vista dello Spedale di S. Maria della Scala e si accede al ballatoio della controfacciata da dove si ha una vista generale sulla navata centrale e lo sguardo è accompagnato dal ritmo scandito dalle teste dei papi e degli Imperatori, attraverso le tarsie con i filosofi del mondo antico.

Il sogno di Giacobbe

cattedrale

L’intento è quello di far sperimentare ai visitatori il sentimento vissuto da Giacobbe in sogno: la “porta del cielo” invita a salire attraverso la scala la cui cima raggiungeva il cielo e gli angeli di Dio salivano e scendevano (Genesi 28,10-22). Nel sogno Dio promette a Giacobbe la terra sulla quale egli stava dormendo e un’immensa discendenza. Al suo risveglio Giacobbe esclama «Questa è proprio la casa di Dio, questa è la porta del cielo».
L’Opera della Metropolitana ha istituito un nuovo biglietto integrato, OpaSiPass Plus che permette, oltre alla visita guidata della Porta del Cielo, l’accesso a tutte le altre sedi museali del Complesso monumentale del Duomo: la Cattedrale, il Battistero, la Libreria Piccolomini, la Cripta, il Museo dell’Opera e la terrazza panoramica del Facciatone che guarda la città e la campagna toscana. L’iniziativa è organizzata da Opera – Civita Group che gestisce il sistema di prenotazioni, informazioni e visite guidate per il Complesso e, in occasione delle aperture straordinarie Porta del cielo, propone pacchetti culturali.

Informazioni – Tel. 0577 286300

Leggi anche:

Toscana: i matrimoni VIP più belli di sempre

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA