Venerdì 14 Giugno 2024 - Anno XXII

I 100 anni dell’Esposizione Internazionale di Genova

Il Padiglione della Marina Militare, 1914Per celebrare il centenario dell’Esposizione Internazionale ospitata dalla città di Genova nel 1914, l’Acquario ospita oggi, mercoledì 18 giugno alle ore 17.50 presso l’Auditorium un incontro dedicato al tema e organizzato dall’Associazione Amici dell’Acquario in collaborazione con la Direzione dell’Acquario. Interverranno Giuseppe Costa, Presidente di Costa Edutainment, e Massimo Minella, giornalista di Repubblica e autore del libro dedicato alo stesso argomento, pubblicato da De Ferrari Editore.“A cent’anni esatti da quell’evento – interviene Massimo Minella – ho ritenuto giusto raccontare la genesi e i contenuti di un’esposizione di cui si sono oggettivamente un po’ perse le … Leggi tutto

Il Padiglione della Marina Militare, 1914
Il Padiglione della Marina Militare, 1914

Per celebrare il centenario dell’Esposizione Internazionale ospitata dalla città di Genova nel 1914, l’Acquario ospita oggi, mercoledì 18 giugno alle ore 17.50 presso l’Auditorium un incontro dedicato al tema e organizzato dall’Associazione Amici dell’Acquario in collaborazione con la Direzione dell’Acquario. Interverranno Giuseppe Costa, Presidente di Costa Edutainment, e Massimo Minella, giornalista di Repubblica e autore del libro dedicato alo stesso argomento, pubblicato da De Ferrari Editore.

A cent’anni esatti da quell’evento – interviene Massimo Minellaho ritenuto giusto raccontare la genesi e i contenuti di un’esposizione di cui si sono oggettivamente un po’ perse le tracce. Ho raccolto un centinaio di fotografie grazie ai collezionisti e alla Fondazione Ansaldo e ho ricostruito ciò che di sorprendente Genova seppe realizzare cento anni fa, cose che a un secolo di distanza non si riescono più nemmeno a progettare”.

“Parlo, ad esempio – aggiunge Minella – di una monorotaia sull’acqua che dal molo Giano correva sul mare e risaliva il greto del Bisagno fino a piazza di Francia (odierna piazza Vittoria) sede dell’esposizione, e di una funivia per passeggeri che saliva fino a Mura degli Angeli. Entrambe furono le prime opere di questo tipo in Italia e fra le prime al mondo in una città che collezionava tanti altri primati e che invece oggi sembra confinata ai margini del Paese, oltretutto devastata da inchieste giudiziarie che danno di Genova un’immagine sempre fortemente negativa. La mia chiave di lettura punta proprio a riflettere sul passato per trovare nuovi spunti per il rilancio futuro“.

L’incontro è libero fino ad esaurimento posti disponibili. Per dettagli e informazioni telefonare a 010 2345279; 010 2345313 o scrivere ad amici@costaedutainment.it o ancora consultare il sito www.amiciacquario.ge.it.

LEGGI ANCHE  Quarant'anni di turismo giovanile

(18/06/2014)

Condividi sui social: