Sabato 13 Agosto 2022 - Anno XX
La Giornata del Panorama

La Giornata del Panorama

Autunno nell’Oasi Zegna. Foto: Mattias Sabato 20 settembre il FAI – Fondo Ambiente Italiano e Fondazione Zegna danno appuntamento per la prima edizione della Giornata del Panorama. Una manifestazione aperta a tutti per far scoprire i più bei panorami del nostro Paese: primo appuntamento in uno dei luoghi più suggestivi, […]

Autunno nell'Oasi Zegna. Foto: Mattias
Autunno nell’Oasi Zegna. Foto: Mattias

Sabato 20 settembre il FAI – Fondo Ambiente Italiano e Fondazione Zegna danno appuntamento per la prima edizione della Giornata del Panorama. Una manifestazione aperta a tutti per far scoprire i più bei panorami del nostro Paese: primo appuntamento in uno dei luoghi più suggestivi, la naturale balconata sulla Pianura Padana da una parte e sulla Valsessera dall’altra che offre l’Oasi Zegna (Trivero, Biella), punto di vista d’eccezione per l’osservazione del paesaggio circostante e per comprenderne, con l’aiuto di guide locali, le sue trasformazioni.

L’evento nasce da lontano. Così come per Renato Bazzoni che con la creazione del Fondo Ambiente Italiano ha favorito la conservazione del patrimonio culturale e ambientale italiano mettendolo a disposizione della collettività, così per Ermenegildo Zegna la valorizzazione a partire dagli anni ’30 del territorio attorno a Trivero (sede ancora oggi dell’omonimo lanificio) con un’imponente riforestazione (oltre 500.000 conifere), la realizzazione di numerose opere sociali e la costruzione di una strada ancora oggi Panoramica Zegna, progettare il futuro ha significato il rispetto del passato, la cura del territorio e dei suoi abitanti.

La prima Giornata del Panorama sarà l’occasione per ufficializzare il patrocinio del FAI – Fondo Ambiente Italiano all’Oasi Zegna, progetto nato nel 1993 a tutela del “pensiero verde” di Ermenegildo Zegna. Un motivo in più per far conoscere questo splendido territorio e per sensibilizzare le nuove generazioni alla tutela e valorizzazione dell’ambiente naturale, anche attraverso la pratica di attività sportive e ricreative all’aria aperta.  

Info: www.fondoambiente.it e www.oasizegna.com

(16/09/2014)

© RIPRODUZIONE RISERVATA