Martedì 4 Ottobre 2022 - Anno XX
L’informazione non vola nello spazio con Rosetta

L’informazione non vola nello spazio con Rosetta

Sapevate che… Se si parla di viaggi, nel Belpaese le “quote di partecipazione” costituiscono una gran bella presa per il sedere del viaggiatore? A proposito dell’Expo milanese Napolitano ha detto “Ci mettiamo la Faccia…”? Milano è in un mare di debiti? Tutte ‘ste polemiche sulle Vie d’Acqua all’Expo non è che portino sfiga?

La sonda Rosetta mentre atterra sulla Cometa
La sonda Rosetta mentre atterra sulla Cometa

Sapevate che… In Italia l’”informazione” è quanto di più “provinciale” possa esistere?
L’invio (con successo) della sonda spaziale Rosetta su una cometa costituisce un avvenimento scientifico di importanza storica (e può solo provocare emozione nei non scemi). In Italia (sono stati visti 4 tiggì) la notizia è stata sbattuta con ‘nonchlance’ in coda o quasi: in precedenza assoluta, Renzi & Berlusca, Berlusca & Renzi, e poi tutto il resto.

Sapevate che… Se si parla di viaggi, nel Belpaese le “quote di partecipazione” costituiscono una gran bella presa per il sedere del viaggiatore (ma perché il sedicente Ministero del Turismo non interviene? Elementare, Watson: perché pensa solo ad ‘apparire’ a mostre e manifestazioni paraculturali, poco importandogli le tasche dell’utente di Viaggi & Turismo).
Una prova? L’escamotage (ma perché non chiamarlo “truffetta” o quantomeno “furbata”?) delle Quote di Partecipazione. Che regolarmente escludono voci importanti (che beninteso entrano automaticamente nel conteggio finale) tipo le Tasse Aeroportuali (ormai talmente care da costare talvolta più del biglietto) e le Quote (un tempo erano chiamate Tasse, ma si scoprì poi che questo termine spetta solo allo Stato Sovrano, ad ogni buon conto trattasi comunque di un balzello quanto mai scemo) di Iscrizione. E a proposito di Tasse di Iscrizione (o Quote o Diritti o Spese, cambia il nome ma non l’inchiappettata al viaggiatore) questo umile Gossip dona al lettore una bella chicca: antan ci fu financo un tour operator (ormai defunto, quindi si può farne il nome, la Navitur) che “inventò” una ulteriore Tassa (o se si preferisce i Diritti o Spese o Quote) di Iscrizione “sulla stessa Tassa” di Iscrizione….

Il fiume Seveso esonda a Milano
Il fiume Seveso esonda a Milano

Sapevate che… I cittadini della parte settentrionale di Milano si sentono presi per i fondelli?
Tutti a parlare di costruende (ancorché, poi, da cancellare, o quasi) Vie d’Acqua, e loro da 60 anni alle prime due gocce d’Acqua si ritrovano regolarmente sotto 2 metri di fango. E i responsabili latitano perché le colpe sono sempre di qualcun altro.

Sapevate che… A Milano, moltiplicando per 1.300.000 abitanti i 3200 euro (‘addebitati’ dal Corriere, 6/11, a ciascun cittadino invece che al Comune, colpevole di questo allegro deficit) si evince che la città è in un mare di debiti?
Un mare in cui (fortunatamente sennò sai che inquinamento) non sfoceranno le Vie d’Acqua progettate per l’Expò eppoi pian piano prosciugate (per commissariamento? Pare così, il fatto è che non si sa più bene cosa hanno commissariato e cosa no, perché questa Expò è proprio un bel casino).

Sapevate che… A proposito dell’Expò milanese Napolitano ha detto “Ci mettiamo la Faccia…”?
Mica per niente a Milano c’è il detto “Facia de palta”. Ci auguriamo non si arrivi a tanto!

Sapevate che… Sarà mica che tutte ‘ste polemiche sulle Vie d’Acqua all’Expò portino sfiga?
Mentre continuano ad accorciarle (fin quando l’Expò finirà desertizzata) nel nord del Belpaese e segnatamente della Lombardia di Acqua ne viene giù della madonna, lago Maggiore straripato (pardòn esondato, fa più chic), scuole chiuse, Po in piena,  …

Sapevate che… Sempre a proposito di Expò, c’è stato un (Corriere/Milano, 12/11)  “Altolà di Sala all’Albero della Vita” ma alla tragica idea (informa il giornale) si è opposto il commissario del padiglione Italia, Diana Bracco?
Elementare, Watson, per un bracco (e analoghi quadrupedi seppur di razza differente, o anche mista) quale posto dove far pipì migliore di un albero?

Elena Boschi e Matteo Renzi
Elena Boschi e Matteo Renzi

Sapevate che… A Milano per poter mangiare con Renzi e la ministro/a Boschi si doveva sganciare 1000 euro (menu, Corriere 9/11: risotto giallo con sfoglia di parmigiano, manzo in salsa di speck, mousse di cioccolato, e per bere, Soave 2013 … e finisce lì …. )?
Da cui si evince che non gli hanno offerto manco uno sgroppino …. (1000 euro, barboni ….).

Sapevate che… Mondointasca.org propone un (interessante) quiz alla sua aficiòn lettrice?
Eccolo. Secondo voi uno che va a spendere 1000 euro alla cena di Renzi (vedi sopra) lo fa:
A) Per vedere il/la ministro/a Boschi (che a onor del vero è carina assai, ma solo vederla non dovrebbe costare più di 2/220 euro + Iva).
B) Perché ha trovato 1000 euro sul marciapiede.
C) Per (dover) farsi vedere e (ma in tal caso si chiama Lobbismo) alla prossima occasione di far soldi fa presente che “Lui c’era”. Sottolineare la risposta che si ritiene esatta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA