Lunedì 17 Giugno 2024 - Anno XXII

L’archeologia di Israele è online

Gerusalemme, il Rockfeller Archaelogical MuseumLa Israel Antiquities Authority ha recentemente creato il sito web National Treasures Online che offre una selezione di migliaia di oggetti, che spaziano da un milione di anni fa al periodo ottomano, provenienti dalle collezioni del patrimonio nazionale. I manufatti sul sito web sono ordinati sia cronologicamente (secondo i periodi archeologici) sia tipologicamente (a seconda del tipo di manufatto). La scheda informativa di ogni manufatto presenta dati archeologici dettagliati sull’oggetto selezionato, tra i quali la provenienza, il tipo, le dimensioni, il materiale, il sito in cui è stato scoperto, la datazione e la bibliografia.Il progetto è stato … Leggi tutto

Gerusalemme, il Rockfeller Archaelogical Museum
Gerusalemme, il Rockfeller Archaelogical Museum

La Israel Antiquities Authority ha recentemente creato il sito web National Treasures Online che offre una selezione di migliaia di oggetti, che spaziano da un milione di anni fa al periodo ottomano, provenienti dalle collezioni del patrimonio nazionale. I manufatti sul sito web sono ordinati sia cronologicamente (secondo i periodi archeologici) sia tipologicamente (a seconda del tipo di manufatto). La scheda informativa di ogni manufatto presenta dati archeologici dettagliati sull’oggetto selezionato, tra i quali la provenienza, il tipo, le dimensioni, il materiale, il sito in cui è stato scoperto, la datazione e la bibliografia.

Il progetto è stato reso possibile grazie ad una donazione di David Rockefeller, figlio di John D. Rockefeller Jr., che ha istituito il museo, con un ulteriore contributo da parte di Paul e Eileen Growald e Jonathan e Jeanette Rosen. Questa è la prima volta che l’intera collezione in mostra di un museo in Israele è stata fotografata ed è stata resa disponibile online.

Il link del National Treasures Online: www.antiquities.org.il/t/Default_en.aspx

 (25/11/2014) 

LEGGI ANCHE  In Queensland si cercano rinforzi per Ben
Condividi sui social: