Martedì 21 Maggio 2024 - Anno XXII

Fotografare le Dolomiti per la biodiversità

Il progetto “Fotografare le Dolomiti” si articolerà in 7 eventi-workshop fotografici esclusivi che si inseriscono nell’ampio programma Nikon School. I 7 workshop, che saranno tenuti da esperti e professionisti che condivideranno il proprio sapere fotografico, si terranno da gennaio ad ottobre 2015 e avranno come tema centrale la biodiversità tipica di ogni area protetta. I teacher dei workshop insegneranno a scoprire attraverso l’arte della fotografia le bellezze mozzafiato di un territorio unico e a sviluppare il gusto personale per scattare fotografie che siano lo specchio del cuore e degli occhi. Attraverso lo studio della scena naturale, verrà stimolata la realizzazione … Leggi tutto

Fotografare le Dolomiti per la biodiversità

Il progetto “Fotografare le Dolomiti” si articolerà in 7 eventi-workshop fotografici esclusivi che si inseriscono nell’ampio programma Nikon School. I 7 workshop, che saranno tenuti da esperti e professionisti che condivideranno il proprio sapere fotografico, si terranno da gennaio ad ottobre 2015 e avranno come tema centrale la biodiversità tipica di ogni area protetta. I teacher dei workshop insegneranno a scoprire attraverso l’arte della fotografia le bellezze mozzafiato di un territorio unico e a sviluppare il gusto personale per scattare fotografie che siano lo specchio del cuore e degli occhi. Attraverso lo studio della scena naturale, verrà stimolata la realizzazione di fotografie che siano in grado di rappresentare culture, biodiversità, ecosistemi e territorio.

I workshop, di 2 giorni ciascuno, saranno aperti a tutti, sia a fotografi principianti che evoluti, e si svolgeranno nelle principali aree protette delle Dolomiti: Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino, Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, Parco Naturale Tre Cime, Parco Naturale Puez Odle, Parco Naturale Dolomiti Ampezzane, Parco Naturale Dolomiti Friulane e Parco Naturale Adamello Brenta.

Il progetto ha ricevuto il Patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO, che ne ha riconosciuto il valore culturale ed educativo, sottolineando l’importanza dell’attività di promozione e valorizzazione dell’immagine e del prestigio delle aree protette dolomitiche, attraverso l’insegnamento e l’utilizzo corretto delle immagini.

 (16/12/2014)

LEGGI ANCHE  Nei giardini di Sicilia
Condividi sui social: