Giovedì 30 Maggio 2024 - Anno XXII

“Un mare di stelle” a Prato

E’ stata inaugurata domenica 21 dicembre la mostra “Un mare di stelle” al Museo di Scienze Planetarie di Prato.  “La mostra è un esperimento unico in Italia quello di una esposizione naturalistica con stelle del cielo e stelle del mare – spiega il direttore del Museo Marco Morelli – Le stelle marine che i visitatori potranno vedere sono centinaia di 50 diverse specie, sia attuali che fossili, che misurano da pochi centimetri a oltre mezzo metro. Organismi viventi di straordinaria simmetria, affiancano la scintillante collezione di meteoriti del museo, in assoluto la più importante d’Italia. Una contaminazione naturalistica del tutto … Leggi tutto

“Un mare di stelle” a Prato

E’ stata inaugurata domenica 21 dicembre la mostra “Un mare di stelle” al Museo di Scienze Planetarie di Prato.  “La mostra è un esperimento unico in Italia quello di una esposizione naturalistica con stelle del cielo e stelle del mare – spiega il direttore del Museo Marco Morelli – Le stelle marine che i visitatori potranno vedere sono centinaia di 50 diverse specie, sia attuali che fossili, che misurano da pochi centimetri a oltre mezzo metro. Organismi viventi di straordinaria simmetria, affiancano la scintillante collezione di meteoriti del museo, in assoluto la più importante d’Italia. Una contaminazione naturalistica del tutto inedita che Prato ospita in prima nazionale”. Alla mostra è legato un concorso a premi al quale possono partecipare tutti i visitatori. In palio libri e un microscopio. Istruzioni e regolamento saranno disponibili alla biglietteria. La premiazione è fissata per domenica 1 febbraio alle 16.

La mostra rimarrà aperta fino al 25 gennaio con il seguente orario: dal martedì al sabato 9–13 e 15–18.30, la domenica 10–12.30 e 15–19. Chiuso il lunedì e il 25 dicembre, il 31 dicembre 2014 e il 6 gennaio 2015 aperto solo il pomeriggio con biglietto ridotto. Ingresso 5 euro, ridotto 2.50 euro.

 (23/12/2014)

LEGGI ANCHE  Il settore delle crociere guarda al futuro con ottimismo
Condividi sui social: