Giovedì 18 Luglio 2024 - Anno XXII

Aerei: il 2014 è l’anno con meno incidenti di sempre

Secondo i dati appena diffusi dall’International Air Transport Association (IATA), un’organizzazione internazionale di compagnie aeree con sede a Montréal in Canada, il 2014 è stato l’anno migliore di sempre dal punto di vista della sicurezza aerea. Infatti si è registrato un incidente aereo ogni 4,4 milioni di voli, l’incidenza più bassa nella storia dell’aviazione civile. IATA calcola l’indice medio della sicurezza aerea a livello globale considerando il numero di aeromobili “perduti” (cioè distrutti) ogni milione di voli. Fra le compagnie aeree associate a IATA il tasso di incidenti fatali è ancora più basso: uno ogni 8,3 milioni di voli. Lo … Leggi tutto

Aerei: il 2014 è l’anno con meno incidenti di sempre

Secondo i dati appena diffusi dall’International Air Transport Association (IATA), un'organizzazione internazionale di compagnie aeree con sede a Montréal in Canada, il 2014 è stato l’anno migliore di sempre dal punto di vista della sicurezza aerea. Infatti si è registrato un incidente aereo ogni 4,4 milioni di voli, l’incidenza più bassa nella storia dell’aviazione civile. IATA calcola l’indice medio della sicurezza aerea a livello globale considerando il numero di aeromobili “perduti” (cioè distrutti) ogni milione di voli. Fra le compagnie aeree associate a IATA il tasso di incidenti fatali è ancora più basso: uno ogni 8,3 milioni di voli. Lo scorso anno ci sono stati nel mondo 12 incidenti mortali che hanno coinvolto diversi tipi di aeromobili e causato 641 vittime.

Nonostante il fatto che nel 2014 sono andati perduti meno aerei, il numero di vittime (641) è stato superiore alle 210 del 2013 e alle 517 di media annua del quinquennio precedente. Gli incidenti più eclatanti sono stati quelli degli aerei di Malaysia Airlines: quello scomparso nel Pacifico per ragioni ignote (classificato come incidente aereo) e quello abbattuto nei cieli ucraini (non classificato come incidente aereo e quindi non entrato nel computo né degli incidenti né delle vittime).

(12/03/2015)

LEGGI ANCHE  Sciare in valle della Mite
Condividi sui social: