Giovedì 30 Maggio 2024 - Anno XXII

Abbadia San Salvatore risplende alla luce delle fiaccole

Abbadia-San-Salvatore_fiaccole-e-babbo-natale

Abbadia San Salvatore, dal 4 dicembre al 6 gennaio, si prepara a celebrare il Natale rispolverando l’antica tradizione delle fiaccole

Abbadia-San-Salvatore_fiaccoleAd Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena, torna a rivivere la tradizione delle Fiaccole per il Natale. Tra passato e contemporaneità la città del Monte Amiata si prepara a celebrare un antico rito del fuoco i cui preparativi prenderanno il via tra qualche giorno. Inizierà i primi giorni di dicembre la costruzione delle Fiaccole, le tradizionali cataste di legna a forma piramidale che si levano al cielo in attesa della mezzanotte del 24 dicembre quando poi verranno incendiate. Un celebrazione le cui origini risalgono alla notte dei tempi, che coinvolge l’intera popolazione e che si tramanda di generazione in generazione.

Abbadia-San-Salvatore_fiaccole2Dal 4 dicembre al 6 gennaio, Abbadia San Salvatore “Città delle Fiaccole”, sarà centro di una serie di eventi che offriranno la possibilità di scoprire una montagna diversa, fatta per sciare ma anche per dedicarsi ad itinerari culturali attraverso i quali scoprire arte, antiche tradizioni, enogastronomia di qualità. A rendere unico e indimenticabile il periodo natalizio ogni weekend, musiche, mercatini, laboratori e mostre di presepi animeranno il centro cittadino.
Il via ufficiale degli appuntamenti sarà il 4 dicembre, con la commemorazione di Santa Barbara, protettrice dei minatori: un evento particolarmente caro alla comunità di Abbadia perché legato al suo passato minerario. Quest’anno, oltre ai tradizionali festeggiamenti sarà inaugurato il Museo Multimediale che andrà ad arricchire e completare il Museo Minerario, che vanta un allestimento assolutamente esclusivo che sfrutta parte della celebre miniera di cinabro del Monte Amiata.

Per conoscere tutti gli eventi: www.fiaccoledinatale.it

 

LEGGI ANCHE  Tre città italiane per Mantegna
Condividi sui social:

Lascia un commento