Giovedì 6 Maggio 2021 - Anno XIX
Vetulonia, Domus dei Dolia

Vetulonia, Domus dei Dolia

Vetulonia, durante gli scavi spunta un tesoro

Trovata un’abitazione importante dell’epoca etrusca, risalente a 2300 anni fa durante la campagna di scavi a Vetulonia, frazione del comune di Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto.

Vetulonia_reperti

I reperti trovati a Vetulonia

Un altro tesoro emerge dagli scavi archeologici di Vetulonia, frazione del comune di Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto, all’interno della Domus dei Dolia. «È una piccola Pompei» dice la direttrice scientifica del Museo Isidoro Falchi, Simona Rafanelli, perché per la prima volta in Italia, grazie alle recenti campagne di scavi, è stata riportata alla luce un’abitazione importante dell’epoca etrusca, risalente a 2300 anni fa. Una scoperta unica che ha regalato anche alcuni reperti di valore straordinario il gruppo di sette bronzetti, tra cui due figure umane e un cavallo.

Vetulonia_i bronzetti

I bronzetti ritrovati negli scavi di Vetuolonia

Lo scavo della Domus dei Dolia rappresenta il primo gradino di un lungo percorso che mira a riportare alla luce l’intero quartiere urbano di Poggiarello Renzetti, con le sue case, le sue strade, le sue botteghe artigiane, con le sue piazze per gli uomini e i suoi templi per le divinità. La Domus dei Dolia era un edificio distrutto, come l’intero quartiere, da un incendio agli inizi del I secolo ac: nel piccolo ambiente che chiudeva a ovest l’abitazione, sotto il crollo del tetto e delle pareti, è stata effettuata un clamoroso ritrovamento: quasi al centro della stanza, che conteneva, oltre a un dolio ancora in piedi, alcune anfore da olio e da vino, è stata rinvenuto un gruppo di sette bronzetti figurati. Particolarmente importanti sono i tre a figura maschile databili nel III e nel II secolo a.C. e che risultano classificabili come oggetti devozionali. Uno dei bronzetti esibisce un copricapo singolare, che ricorda quello appuntito dei più celebri sacerdoti etruschi, gli aruspici: se il restauro confermerà questa impressione, l’importanza del dato sarà rilevante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA