Mercoledì 5 Ottobre 2022 - Anno XX
Insetti in tavola, grande abbuffata

Insetti in tavola, grande abbuffata

Cantone ha detto che i milanesi sono più civili dei romani. Nei ristoranti si potranno servire a tavola gli insetti. Salvini è andato in Marocco. Nella vicenda “Vatileaks” si narra che nel 2013 per festeggiare una canonizzazione è stata organizzata, nel Vaticano, una festicciola costata 20.000 euro

insetti_ciboTra poco nei ristoranti si potranno servire a tavola gli insetti.
In tempi in cui c’era la fame e non c’erano i soldi chi, al ristorante o in trattoria, si magnava quasi tutto un bel piatto di spaghetti eppoi – previa mossa furtiva deponente nel piatto l’insetto acchiappato a casa – chiamava il cameriere e indignato lamentava una mosca nel piatto.  

Cantone (presidente dell’Autorità Anticorruzione, mica un pirla qualsiasi) ha detto che i milanesi sono più civili dei romani.
Elementare, Watson, anzi Cantone: avendo gli antichi romani portato tanta civiltà nel mondo, non gliene è rimasta più a quelli odierni.

“Aversa (La Repubblica, 30/10/15) crolla il solaio facoltà di ingegneria, operaio muore sotto le macerie”.
Morire sotto un solaio crollato e costruito da un capomastro, ci può stare: morire sotto un solaio crollato e costruito da un geometra, e vabbè; ma morire sotto un solaio crollato alla facoltà di ingegneria (sarà mica solo sfiga)???
Ahhh ma ad Aversa c’è un’università (e per di più di ingegneria)?

Salvini-in-MaroccoSalvini è andato in Marocco.
Il leader leghista accolto con entusiasmo dai cittadini che ce l’hanno su con quei “teroni” di Marrakesh.

Nelle pagine “Sport” del Corriere manca solo che dettaglino il menu.
Corriere della Sera, Sport, 3/11: “Thoir va a pranzo con Moratti e poi a cena ad Arcore da Berlusconi” … (e a merenda???).

Estremamente sensibile alla grande evoluzione glotto e filologica, le Spigolature di Mondointasca si chiedono quando (uno che cominci ci vuole sempre) sarà, finalmente,  “sdoganata” (ma per intero, basta con le ipocrisie della c tre x e una o) la parola cazzo.
Perché la parola (ormai sulla … bocca di tutti….) sarà anche volgare, ma (a proposito di, finalmente ‘dirla’, pronunciarla) è per certo molto più squallido il siparietto recitato durante lo show tivù tra la d’Amico e l’allenatore del Napoli, Sarri (tant’è che alla fine dell’intervista non s’è capito un cxxxo).

Nella vicenda “Vatileaks” (arrestati il monsignore spagnolo e la pierre Chaquiquel che l’è) si narra (anzi “lo dice” il Corriere 3/11 e vedi Dagospia online) che nel 2013 per festeggiare una canonizzazione è stata organizzata, nel Vaticano, una festicciola costata 20.000 euro.
Vista la location, e il costo, ci sarà stato da mangiare e bere ogni ben di dio…

© RIPRODUZIONE RISERVATA