Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

Montesarchio, scoperto vaso di eccezionale valore mitologico

vaso-montesarchio

A Montesarchio, in provincia di Benevento, è stato ritrovato un vaso dall’incredibile valore mitologico. Il reperto risale alla fine del sesto secolo a.C

vaso

Un vaso più bello di quello di Asteass? Sembrerebbe proprio di si, ritrovato questa volta a Montesarchio, un paesino in provincia di Benevento, lungo la strada statale Appia. Una scoperta dall’incredibile valore mitologico. Il vaso ritrovato è l’unico cratere a figure nere di produzione attica rinvenuto nella cittadina sannita. Il reperto risale alla fine del sesto secolo a.C. e raffigura scene mitologiche particolarmente importanti. Ad illustrare i dettagli di questa incredibile scoperta archeologica è la dott.ssa Luigina Tomay, responsabile del Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino e grande studiosa della necropoli di Caudium.

vaso“Questa scoperta è una delle testimonianze più antiche della deposizione del cratere nelle tombe di Caudium – afferma la dott.ssa Tomay – ed è una dimostrazione del fatto che stiamo lavorando correttamente in occasione dei lavori sulla rete fognaria del Comune di Montesarchio, scavi che stiamo seguendo costantemente da mesi. Il vaso ritrovato  – spiega Tomay, raffigura la lotta di Ericle col toro di creta e sul corpo del vaso sono raffigurati il corteo di Dioniso che accompagna Efesto all’Olimpo”.

Il vaso ritrovato purtroppo è in frantumi. La buona notizia è che la Soprintendenza ai Beni Archeologici ha constatato che non manca alcun pezzo e dunque, dopo un accurato lavoro degli esperti, il cratere tornerà integro.

LEGGI ANCHE  Appia Antica, scoperta cisterna “segreta” dei pretoriani
Condividi sui social:

Lascia un commento