Giovedì 18 Agosto 2022 - Anno XX
Su e giù per la Carinzia in bicicletta

Su e giù per la Carinzia in bicicletta

Con la primavera alle porte, cresce la voglia di gite all’aria aperta. La Carinzia, regione austriaca, offre agli appassionati di sport numerose attrazioni. Una di queste è la pista ciclabile della Drava, percorso da realizzare in bicicletta a bordo fiume

Carinzia, a bordo Lago Con le temperature miti e il bel tempo sempre più presente, viene voglia di allontanarsi dalle grandi città per una breve vacanza per inaugurare la bella stagione. Per scoprire le bellezze della Carinzia, regione più meridionale d’Austria, il modo migliore è esplorando la natura: uscite in bicicletta e laghi dalle acque limpide e calde su cui praticare diverse attività all’aria aperta, o più semplicemente concedersi un po’ di relax.

Pista ciclabile della Drava, sui pedali lungo il fiume

Carinzia, bicicletta a bordo fiumeIn Carinzia sono tanti gli itinerari per gli amanti del cicloturismo, uno su tutti la Ciclabile della Drava che si snoda lungo l’omonimo fiume attraversando Austria, Slovenia e Italia. Tecnicamente chiamata Drauradweg – R1 prevede un itinerario lungo in totale 366 chilometri, di cui 222 in Carinzia. Il suo fondo, che alterna tratti di asfalto a ghiaia fine, è adatto a ogni tipo di “pedalatore”, da quelli più esperti alle famiglie. Dotata di segnaletica chiara e realizzata a regola d’arte, la ciclabile attraversa un paesaggio molto vario: montagne, colline e laghi balneabili.
Il tratto della pista ciclabile Drava che attraversa la Carinzia si può percorrere in quattro giorni: il primo cartello “Willkommen in Kärnten” (Benvenuti in Carinzia) compare a Oberdrauburg. Qualche pedalata più avanti è possibile fare una deviazione per Irschen, il villaggio delle erbe ai piedi del gruppo del Kreuzeck: un gioiello naturale nascosto. Costeggiando i fianchi boscosi delle Gailtaler Alpen, si prosegue verso Spittal an der Drau. Si prosegue per 40 chilometri lungo la Drava fino ad arrivare a Villach, poi a Völkermarkt e infine nella Valle Rosental.

Carinzia, allenare gambe e palato

Carinzia ristoroLungo la ciclabile ci sono 50 trattorie e alberghi certificati “Drauradweg Wirte”, che aspettano gli ospiti proponendo loro squisite specialità della cucina carinziana dell’Alpe-Adria. Questi locali mettono a disposizione (anche per una sola notte) punti di ricarica per le batterie delle biciclette elettriche, depositi sicuri dove lasciarle e locali dove poter lavare a asciugare l’abbigliamento bagnato.

Chi preferisce evitare di percorrere l’intera ciclabile in bicicletta, può utilizzare la ferrovia, il battello o il bus “Drauradwegbus”. Su richiesta è possibile usufruire di un comodo servizio trasporto bagagli tra una tappa e l’altra.
Informazioni dettagliate sul sito: www.drauradweg.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA