Martedì 16 Aprile 2024 - Anno XXII

CollinaPo diventa Riserva Biosfera italiana per l’Unesco

Torino, Monte Cappuccini

CollinaPo, ovvero il fiume Po e la collina di Torino, diventano Riserva Biosfera italiana nell’ambito del programma MAB Unesco. Dei 14 riconoscimenti italiani, 3 sono in Piemonte

Logo siti Unesco Biosfera
Logo siti Unesco Biosfera

A conclusione della 4° edizione del Congresso Mondiale MaB (Man and Biosphere) Unesco per le Riserve “Uomo e Biosfera”, il Consiglio Internazionale di Coordinamento del Programma Uomo e Biosfera svoltosi a Lima, ha accolto favorevolmente la proposta di nomina del territorio e delle Aree Protette di CollinaPo quale Riserva di Biosfera italiana, nell’ambito del programma MAB Unesco.
Francesco Profumo, Presidente del Gruppo Iren, ha dichiarato: “Il Gruppo Iren è orgoglioso di aver contribuito in maniera diretta e con l’apporto del proprio know-how a questa prestigiosa nomina a Riserva di Biosfera del comprensorio di CollinaPo. Il dossier MAB Unesco è un progetto che sposa pienamente i valori di sostenibilità ambientale e di vicinanza e attenzione al territorio che costituiscono, da sempre, una colonna portante delle politiche industriali di Iren”.

CollinaPo“Accogliamo con entusiasmo l’assegnazione del prestigioso riconoscimento a Riserva di Biosfera MAB UNESCO al progetto CollinaPo ”, dichiara Alberto Valmaggia, Assessore ai Parchi, Pianificazione territoriale e Ambiente Regione Piemonte. “Dei 14 riconoscimenti italiani, 3 sono in Piemonte, a dimostrazione delle straordinarie bellezze ambientali della nostra Regione. Dopo le Valli del Ticino e il Monviso, è la volta di un altro paesaggio unico: il fiume Po con la pianura e le colline del territorio torinese in cui scorre. Si tratta di un contesto fortemente antropizzato, ma grazie alle sue meraviglie e alla loro valorizzazione portata avanti negli anni, si è riusciti a fare in modo che queste peculiarità ambientali si vedessero assegnare, per la prima volta in Italia, il riconoscimento di Urban MAB. La Regione ha sostenuto l’iniziativa promossa dalle Ente di Gestione delle Aree Protette del Po Torinese, unica nel suo genere, conscia che la promozione del proprio territorio quale connubio perfetto tra tutela dell’ambiente e attività umane sia la giusta strada da perseguire. Siamo sicuri che il riconoscimento sarà strategico per altri progetti di sviluppo sostenibili in un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente”. 

Fiume PoAggiunge l’Assessore alla Cultura e Turismo Regione Piemonte, Antonella Parigi: “Il riconoscimento di Riserva di Biosfera nel programma MAB Unesco al Parco del Po e della collina torinese, rappresenta la consacrazione del valore che il suo paesaggio assume quale elemento culturale e identitario per la nostra comunità, frutto di una storia e di tradizioni ad esso strettamente legate. Come tale è da preservare non solo nella sua preziosa dimensione naturalistica, ma come sistema combinato di quegli aspetti fisici, biologici e antropici che lo caratterizzano, valorizzandone anche le potenzialità in termini turistici”.
Valter Giuliano, Presidente del Parco regionale del Po e collina torinese conclude:Da domani dobbiamo continuare a lavorare con impegno, insieme a partner che ci hanno sin qui sostenuto e che ringraziamo, per un Piano d’azione concreto e stimolante per tutti i Comuni che insieme a noi portano la nuova responsabilità internazionale che ci è stata riconosciuta: essere di esempio e di modello per gli altri nel camminare insieme verso un rinnovato equilibrio tra Uomo e Biosfera”.

LEGGI ANCHE  Mauritius pensa già al Natale
Condividi sui social:

Lascia un commento