Mercoledì 17 Agosto 2022 - Anno XX
Borghi Marinari: offerta innovativa dalla Sicilia

Borghi Marinari: offerta innovativa dalla Sicilia

Il progetto del distretto turistico tematico Borghi Marinari è decollato in Sicilia. Hanno aderito undici comuni dislocati in sei province. Obiettivo valorizzare le bellezze del territorio, il turismo balneare, enogastronomico e culturale

Borghi Marinari Sicilia-Castellammare-delGolfo

Castellammare del Golfo

Il distretto turistico tematico dei Borghi Marinari accomuna 11 città: Mazara del Vallo, Castellamare, Brolo, Sant’Agata di Militello, Caronia, Porto Palo e Capo Passero, Sciacca, Ribera, Santa Flavia, Avola ed Aci Castello, localizzate in 6 province della Regione Siciliana, distanti tra loro, ma tutte insieme protese verso una offerta nel contempo classica ma anche innovativa della qualità e della unicità della Sicilia del Mare. Nicola Cristaldi, sindaco di Mazara, è il Presidente del Distretto turistico tematico, mentre Salvatore Romeo lo dirige. Le attività di progettazione ed attualizzazione del progetto, invece, sono svolte dal raggruppamento temporaneo di imprese “Pomilio Blumm e Four Tourism”. Lunedì 13 giugno, nell’Aula La Bruna del Collegio dei Gesuiti a Mazara del Vallo, si è svolta la conferenza stampa in cui i Borghi Marinari sono stati presentati a giornalisti della stampa italiana e straniera: Nicolò Cristaldi e Salvatore Romeo, rispettivamente presidente e direttore, hanno presentato le finalità del progetto volto a promuovere le bellezze dei comuni associati e ad incrementare il turismo balneare, culturale ed enogastronomico, sia dall’Italia che dall’estero.
Gli operatori turistici locali, che, superate le selezioni, diventano partner del progetto Borghi Marinari, partecipano, così, ad una rete promozionale e commerciale, non solo diffusa, ma anche efficace, grazie anche ad un sofisticato ecosistema digitale. I turisti in visita in uno o più comuni del distretto possono, a loro volta, fruire di servizi turistici certificati e di qualità, prenotabili direttamente sulla piattaforma www.borghimarinari.it. Il sito del progetto Borghi Marinari è anche il portale di riferimento sia per i turisti sia per gli operatori del settore: fornisce, infatti, informazioni utili per programmare la vacanza e per conoscere gli eventi culturali e quelli enogastronomici dei Borghi Marinari della Sicilia.

Progetto Borghi Marinari i cinque comuni della costa nord

Lungo la costa nord hanno già aderito al progetto dei Borghi Marinari i comuni di Brolo, Caronia, Castellamare del Golfo, Sant’Agata di Militello e Santa Flavia.

Borghi Marinari Sicilia-Brolo

Brolo

Brolo. La storia di Brolo si dipana intorno al castello arroccato su un promontorio a picco sul mare. È da qui che si sviluppa il primo nucleo del borgo medievale che si è ingrandito, nel corso dei secoli, con palazzi, chiese ed edifici che oggi costituiscono il cuore di questo borgo circondato dal mare.

Caronia. Anticamente battezzata da Ducezio re dei Siculi come Kalè Akté, ossia “bella costa”, Caronia si estende su oltre 20 chilometri di costa, ma deve gran parte della sua fortuna al territorio variegato e soprattutto ai suoi sterminati boschi, che hanno permesso alla comunità di praticare pastorizia, zootecnia, estrazione del sughero e produzione del carbone.

Castellamare del Golfo. Questa cittadina, che sorge sull’omonimo golfo, fonda la propria identità sul mare. Nato come emporio marino per i commerci della vicina Segesta, sul suo mare si riflettono le torri di avvistamento e i baluardi difensivi del castello. Ed è sul mare che si svolge la vita e si animano le calde serate estive.

Borghi Marinari Sicilia-Sant'Agata-di-Militello

Sant’Agata di Militello

Sant’Agata di Militello. Centro a prevalente vocazione turistica, Sant’Agata di Militello presenta un’offerta molto varia riuscendo a coniugare le esigenze più diverse. La città ha ereditato un notevole patrimonio artistico e culturale dal passato e la sua tradizione culinaria è ancora molto viva e ben rappresentata da numerosi ed ottimi centri di ristorazione.

Santa Flavia. Apprezzata per la duplice fisionomia costiera e rurale, Santa Flavia offre un’incantevole visuale panoramica dal promontorio di Solùnto. Dall’alto del sito archeologico lo sguardo corre lungo insenature e calette, grotte e falesie, promontori e castelli marini che rappresentano un racconto visivo dei mutamenti storici e naturali della costa.

continua a pagina due con i sei comuni della costa sud

© RIPRODUZIONE RISERVATA