Venerdì 4 Dicembre 2020 - Anno XVIII
Regione Lazio approva la legge sugli itinerari culturali

Regione Lazio approva la legge sugli itinerari culturali

Promozione del turismo lento e dei piccoli borghi. Valorizzati la via Francigena, la via di San Benedetto, il cammino di Francesco, la Via Amerina, il Cammino dei Parchi, patrimonio paesaggistico e naturale

Lazio Percorso-via-Francigena-RomaIl Consiglio regionale del Lazio ha approvato la legge sui cammini e stanziato fondi per 700 mila euro. L’iter di questa legge aveva preso il via già durante l’avvicinamento al Giubileo della Misericordia e ora, nell’ambito di una strategia complessiva in cui rientrano anche le consolari e il sistema della sentieristica, riconosce e valorizza uno straordinario patrimonio paesaggistico e naturale, rafforzandone l’identità culturale. “La via Francigena, la via di San Benedetto, il cammino di Francesco, la Via Amerina, il Cammino dei Parchi e tutto il patrimonio viario ed escursionistico laziale saranno tutelati e valorizzati” – ha dichiarato il presidente della Giunta regionale, Nicola Zingaretti. “Lo abbiamo fatto con un percorso partecipato delle persone e delle idee che sono emerse, dicendo sì al turismo lento che attraversa in modo sostenibile e diffuso tutti territori della regione e termina nella città eterna”, ha aggiunto il presidente Zingaretti. 

Lazio via francigena“L’obiettivo è proseguire per promuovere e incentivare una tipologia di turismo sensibile e attento alle peculiarità dei piccoli centri e borghi di cui la nostra regione è ricchissima. Il modello di sviluppo cambia anche in questo modo, investendo sulla valorizzazione dei luoghi, attraverso il rispetto del territorio e del paesaggio” aggiunge il vicepresidente con delega al Turismo, Massimiliano Smeriglio.
“Se è vero che tutte le strade portano a Roma, non dobbiamo mai dimenticare anche il contrario, che tutte le strade partono da Roma. Oggi la Regione Lazio riconosce finalmente il giusto valore storico, culturale e ambientale del proprio patrimonio viario grazie a una legislazione all’avanguardia al servizio di un’idea di sviluppo turistico ed economico virtuoso e sostenibile” – lo ha detto Eugenio Patanè, consigliere regionale primo firmatario della proposta. La legge appena approvata è finanziata con due fondi per un totale di 700 mila euro per il biennio 2017-2018, introducendo delle novità come la ‘casa del camminatore’ per chi percorre i sentieri storici del territorio.

Leggi anche:

La via Francigena italiana si candida a patrimonio Unesco

© RIPRODUZIONE RISERVATA