Martedì 7 Febbraio 2023 - Anno XX
Irsina

Irsina

Irsina inserita tra i Borghi più belli d’Italia

In questo mese di febbraio il piccolo comune della Basilicata, in provincia di Matera, è entrato a far parte del Club dei Borghi più Belli d’Italia. Irsina ha origini antiche e conserva pregiate opere artistiche e testimonianze storiche medioevali

Irsina museo-civico-archeologico- Michele Janora

Museo civico archeologico “Michele Janora”

Eccezionale risultato per la città di Irsina che, prima in Provincia di Matera, ottiene l’ammissione al prestigioso Club dei Borghi più Belli d’Italia il 1° febbraio 2018. Per l’Amministrazione Comunale di Irsina, guidata dal Sindaco Nicola Morea, “si tratta di un risultato straordinario, ottenuto lavorando duramente e in silenzio. Si è investito sul centro storico per attrarre turisti stranieri e creare uno sviluppo sostenibile con le bellezze della città”.
L’amministrazione ha riqualificato il giardino ex convento San Francesco, completato il restauro della Porta di S. Eufemia, riqualificato l’Arco della Divina Provvidenza, dotato il centro storico di wi-fi, balconi ed angoli fioriti per conseguire il prestigioso obiettivo. Nel mese di novembre la visita ispettiva della Commissione ha effettuato una analisi istologica della città, dai regolamenti comunali alla bellezza e conservazione dei luoghi. La valutazione positiva della città di Irsina è arrivata in virtù della bellezza del suo centro storico e della progettualità messa in campo per valorizzare al meglio le sue bellezze storiche e architettoniche.

Irsina e il Club che valorizza la bellezza e il patrimonio

Irsina cratere-a-figure-rosse-e-vernice-nera

Cratere a figure rosse e vernice nera

Irsina ha origini antiche e conserva pregiate opere artistiche e numerose testimonianze storiche medioevali. Fiorello Primi, Presidente Club dei Borghi più belli d´Italia, già in passato aveva evidenziato che l’Associazione raccoglie le giuste esigenze di quegli amministratori più accorti e più sensibili alla tutela e alla valorizzazione del Borgo e che intendono partecipare con convinzione ad una struttura associativa importante ed impegnativa. Il Club dei Borghi più belli d’Italia è nato nel 2001 su impulso della Consulta del Turismo dell’Associazione dei Comuni Italiani (ANCI). “Per essere ammessi occorre infatti corrispondere ad una serie di requisiti di carattere strutturale, come l´armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio pubblico e privato, e di carattere generale che attengono alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi al cittadino. Il Club si prefigge di garantire attraverso la tutela, il recupero e la valorizzazione, il mantenimento di un patrimonio di monumenti e di memorie che altrimenti andrebbe irrimediabilmente perduto”.

Info: www.basilicataturistica.it/

Leggi anche:

Il Veneto per il turismo si affida al nuovo marchio: “The Land of Venice”

Nei sotterranei del castello Carlo V di Lecce spuntano antiche prigioni

Necropoli etrusca di Tarquinia riapre la “tomba degli scudi”

© RIPRODUZIONE RISERVATA