Martedì 29 Novembre 2022 - Anno XX
Gli Horti Farnesiani

Gli Horti Farnesiani

I Giardini Farnese al Palatino riaprono dopo il restauro

Gli Horti Farnesiani luogo simbolo della Roma rinascimentale tornano al loro splendore. Una mostra intitolata “Il Palatino e il suo giardino segreto” sarà aperta al pubblico fino al 28 ottobre.

Horti Farnesiani casina-Farnese

Casina Farnese

Il Palatino svela il suo giardino segreto e con una mostra racconta gli Horti Farnesiani, uno dei luoghi più celebri e simbolici della Roma rinascimentale e barocca. Il giardino, ideato dall’architetto Jacopo Barozzi da Vignola su commissione del cardinale Alessandro Farnese, allestito dalla metà del Cinquecento, è stato protagonista di un restauro iniziato nel 2013 dalla soprintendenza speciale e portato avanti dal parco Archeologico del Colosseo che riapre al pubblico dopo oltre 30 anni le grandi uccelliere e il Ninfeo della pioggia. L’area delle uccelliere con la sua splendida vista viene riaperta con un percorso espositivo in cui spiccano due pezzi eccezionali, le sculture del barbaro inginocchiato e di Iside Fortuna, che grazie a un prestito del Museo Archeologico Nazionale di Napoli tornano per la prima volta nel loro sito originario in occasione della mostra, intitolata Il Palatino e il suo giardino segreto, nel fascino degli Horti Farnesiani, aperta al pubblico dal 21 marzo al 28 ottobre 2018.

Horti Farnesiani: dopo le uccelliere e la volta del ninfeo della pioggia

Horti Farnesiani casina-Farnese-b“Grazie a un percorso particolare e unico, ribadisce il direttore del Parco Archeologico Alfonsina Russo, il visitatore non fa solo una visita mordi e fuggi, ma ha a disposizione anche un luogo dove poter meditare e godere della bellezza di Roma”. Il Parco Archeologico del Colosseo “è un luogo straordinario, unico al mondo, che viene restituito al pubblico con un percorso alternativo a quello ordinario”, continua Alfonsina Russo. L’obiettivo è la riapertura di tutti gli Horti Farnesiani, luogo amato anche dai protagonisti del grand tour, a partire da goethe. “Dopo il restauro delle uccelliere, interverremo anche sul ninfeo della pioggia che adesso abbiamo soltanto messo in sicurezza”. Un intervento di restauro che sarà possibile grazie al contributo di uno sponsor. “La prossima estate, grazie a un accordo con la sapienza, metteremo in piedi una summer school con cui inizieremo il restauro dei giardini con le piante originali”, conclude il direttore Alfonsina Russo. Anche la Casina Farnese verrà riaperta, ma le visite guidate, per problemi di accessibilità, potranno essere di un massimo di 25 persone.

Leggi anche:

Cinque Stelle al giornalismo

Vinitaly 2018, vini e distillati tornano a Verona

Il Museo della Diocesi Matera-Irsina riapre al pubblico

© RIPRODUZIONE RISERVATA