Domenica 15 Settembre 2019 - Anno XVII
Il percorso nel Bosco Nordio che porta alla Land-Art

Il percorso nel Bosco Nordio che porta alla Land-Art

Land-Art a Bosco Nordio nella Laguna Veneta

Nella riserva integrale di Bosco Nordio a Sant’Anna di Chioggia la natura incontra l’arte. Realizzato un percorso artistico-ambientale. Otto artisti hanno realizzate opere con materiali naturali: legno, cortecce e canne

Land-art-percorso-visivo_simone-carraro

Percorso visivo, opera di Simone Carraro

Ricordate la passerella artificiale che attraversava un tratto del Lago d’Iseo qualche anno fa? Alla Land Art ci aveva introdotto Christo, l’artista che era riuscito a monopolizzare un folto numero di pubblico per poter camminare sulle acque del Lago su una passerella lunga tre chilometri ed ammirare la sua complessa e costosa installazione. Per chi ha avuto la possibilità di trovarsi sulle passerelle dal color arancione è stata un’esperienza unica, forse per molti irripetibile, tuttavia densa di fascino e di emozioni.
Che dire se provassimo altre emozioni immersi tra cielo, laguna e bosco? Ebbene è sufficiente esplorare il nuovo percorso naturalistico situato lungo il litorale veneto compreso tra Chioggia e il fiume Po. Stiamo parlando della Riserva Naturale Integrale di Bosco Nordio a Sant’Anna di Chioggia in provincia di Venezia.

Percorso ambientale e arte con Land-Art

Land-Art-Bosco-Nordio-Tasso-rodolfo-liprandi

Tasso, opera di Rodolfo Liprandi

L’intera area, gestita oggi da Veneto Agricoltura, ha ripristinato un percorso ambientale denominato Land Art. Lungo il percorso si trovano le opere di otto artisti create utilizzando esclusivamente materiali naturali.
La novità del percorso artistico-ambientale consiste nell’essere riusciti a coniugare la Land Art con lo spettacolo degli elementi naturali che costituiscono parte integrante del bosco. Le opere, infatti, realizzate con materiale naturale sono disseminate lungo il percorso naturalistico a riprova di quanto sia bello trovarsi a contatto di questi due mondi solo apparentemente lontani. L’arte e la natura ora si ritrovano vicini in questo contesto ambientalistico.

Un bosco vivo e diverso

Tessuto vegetale di Patrizia Polese e Carlo Vidoni

Un percorso a dimostrazione che “volere è potere”. Il piacere di passeggiare in un ambiente naturale, gestito in modo responsabile, sfruttando aree naturali apportandovi la bellezza delle opere d’arte è qualcosa di unico. Gli artisti, selezionati attraverso l’open Call “Bosco Nordio Land-Art”, hanno creato le loro opere con l’impiego del legno, delle cortecce e delle canne. Obiettivo comune: valorizzare il patrimonio artistico-naturalistico di questo tratto della laguna veneta.
Gli artisti hanno cercato di reinterpretare le tre macro-tematiche proposte da Etifor, spin-off dell’Università di Padova: un bosco vivo e diverso centrato sulla vita della Riserva; ambienti preziosi a testimonianza della ricchezza del bosco naturale; laboratorio verde per la ricerca e il benessere al fine di implementare la conoscenza della flora e della fauna fruendo di un’esperienza diretta a tutto benessere. Il percorso è adatto ad adulti e bambini.
Informazioni:
http://www.chioggiasottomarina.it/bosco-nordio/

https://www.etifor.com/it/eventi/bosconordio-artenatura/

Leggi anche:

Montagna, acqua e turismo ecosostenibile. La Val di Sole prepara la stagione estiva

Alpe Cimbra il fascino di una vacanza slow

Valsugana Lagorai: verso un’eco destinazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA