Domenica 15 Settembre 2019 - Anno XVII
Vista sulle Dolomiti

Vista sulle Dolomiti

Tra natura e benessere il vero lusso è l’eccellenza

La “Perla delle Dolomiti” è una delle mete del turismo mondiale per la bellezza dei suoi paesaggi. Apprezzata già a fine ‘800 dalla nobiltà mitteleuropea. Madonna di Campiglio è sport, natura, benessere, gastronomia

Madonna-di-Campiglio-Malga-Ritorto

Malga Ritorto, mucca al pascolo

A Madonna di Campiglio tutto iniziò da una piccola chiesetta, cui venne annesso, un ospizio. Ritrovo per anziani, ritrovo di pace e di serenità affacciato sulle imponenti Dolomiti del Brenta. Una spettacolare parte delle Alpi Retiche meridionali che corre per circa quaranta chilometri da Tione al Ponte di Mostizzolo, dividendo la Valle di Non dalla Valle del Sole, nel cuore del Trentino-Alto Adige, nella provincia di Trento.
Già a fine ‘800, Madonna di Campiglio era visitata e apprezzata dalla ricca nobiltà mitteleuropea. Gli Imperatori d’Austria sceglievano di trascorrere qui piacevoli e freschi soggiorni estivi. La svolta turistica si ebbe agli inizi del novecento. Un gruppo di appassionati sciatori inglesi ne scoprì la bellezza anche nel periodo invernale, trasformando rapidamente Madonna di Campiglio nella “Perla delle Dolomiti”. Una delle mete predilette del turismo mondiale di tutto l’arco Alpino.

Dolomiti del Brenta patrimonio Unesco

Madonna-Lago-Nero

Lago Nero

Dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 2009 dall’UNESCO, le splendide Dolomiti del Brenta sono di un’incomparabile bellezza. Distese tra magnifici ghiacciai e picchi granitici del gruppo Adamello Presanella. Straordinario geoparco con fitte foreste di abeti, faggi e larici. Praterie, pascoli, dirupi e strapiombi. Circa 1500 specie floreali tra i 477 e i 3.558 metri di altitudine. Rifugi e malghe dedicate per la metà al pascolo, dove poter assistere alla mungitura delle vacche e alla lavorazione del latte in prodotti lattiero caseari. Da visitare, a breve diatanza, il lago Nero, uno dei luoghi iconici più famosi del Trentino nella selvaggia Valnambrone, dove si riflette, come in uno specchio, il profilo imponente delle Dolomiti del Brenta.

Madonna di Campiglio e le attività sportive

Madonna-di-Campiglio-Chalet-Fiat

Chalet Fiat

Per gli sportivi, Madonna di Campiglio vanta oltre 150Km di piste e più di 50 impianti di risalita. Vi sono due campi da golf. Molti gli itinerari per passeggiare o fare trekking. Emozionanti vie ferrate denominate “Le Bocchette”. Percorsi per mountain bikes o bici da strada. Una destinazione dall’offerta poliedrica e di altissima qualità capace di soddisfare qualsiasi tipologia di turista in ogni stagione dell’anno.  Madonna di Campiglio è una meta favolosa anche per chi sceglie una vacanza rilassante, tutta natura e benessere.

Un soggiorno di charme è la chiave di volta per emozioni moltiplicate in tante esperienze diverse. Lo Chalet “Il Sogno”, elegante luxury hotel 5 Stelle è a pochi passi dalle piste da sci e dal centro cittadino. Il proprietario, Alberto Schiavon è un atleta poliedrico. Grande appassionato di surf, climbing, boulder, montain bike e downhill. Inoltre è  maestro di snowboard e meticolosa guida di mountain bike, oltre che protagonista in freeride estremi e spettacolari. Ambienti raffinati, studiate linee armoniche, tinte pastello, materiali naturali. La boiserie è in cirmolo, un legno dal delizioso profumo di resina. Alcune stufe in maiolica decorata a mano caratterizzano l’atmosfera calda ed accogliente dello Chalet Hotel il Sogno.

Tra benessere e gastronomia

Madonna-cucina-a-vista-Ristorante-i-Due-pini,-Chalet-del-Sogno

Chalet del Sogno, cucina a vista Ristorante i Due Pini

Il piacere di rilassarsi con i trattamenti e i massaggi professionali al centro benessere “Oasi del Sogno”. E poi approdare, felicemente, alla tavola raffinata del ristorante gourmet, Due Pini, per un’esperienza gastronomica e sensoriale. Imperdibile per i cultori del gusto e della qualità. A far provare queste autentiche emozioni è il giovane talentuoso chef Stefano Righetti. I suoi piatti curatissimi, valorizzano i prodotti locali proponendo menu stagionali. In abbinamento, una ricca selezione di etichette ricercate e di nicchia: dalle cantine trentine locali alle note e prestigiose cantine italiane e d’Oltralpe, selezionate scrupolosamente dallo stesso proprietario.

Leggi anche:

Garda Trentino una terra di grandi emozioni

Energia naturale e ricerca del benessere a contatto con la natura

Perché il turismo green è il futuro

© RIPRODUZIONE RISERVATA