Martedì 20 Ottobre 2020 - Anno XVIII
Luke Arnold e il fantasy che non ti aspetti

Luke Arnold e il fantasy che non ti aspetti

“L’ultimo sorriso di Sunders City” è una storia intrigante che parla di magia, sensi di colpa e riscatto. È il primo libro dell’attore australiano che è anche regista, scrittore e sceneggiatore

l'ultimo sorriso di sunder city.inddLuke Arnold ha scritto il suo primo libro, L’ultimo sorriso di Sunder City, da settembre disponibile anche in lingua italiana. “The last smile in Sunder City” in lingua originale, l’inglese, è stato lanciato a inizio 2020. Per la versione italiana la casa editrice, Nua Edizioni, ha dovuto cambiare il piano editoriale a causa dell’emergenza sanitaria. Oggi il lavoro di Luke Arnold è finalmente nelle librerie italiane, tradotto da Emanuela Piasentini ed è disponibile anche in versione ebook.
“L’ultimo sorriso di Sunder City” è un romanzo fantasy. Rivolto a un largo pubblico, ma non banale, combina elementi di giallo e noir in una storia costruita attorno a un mistero, un caso da risolvere per l’investigatore Fetch Phillips. Fetch Phillips vive in un mondo privato dell’incanto della magia, scomparsa a causa delle scelte infelici degli uomini.

Una storia affascinante e misteriosa

Luke Arnold

Luke Arnold

Si legge nel retro di copertina “nella guerra tra umani e creature magiche, Fetch Phillips ha combattuto dalla parte sbagliata, e con le sue azioni ha contribuito a prosciugare il mondo da ogni incanto. Ora lavora per le strade di Sunder City, accettando lavori occasionali ma cercando di soccorrere le vite che ha rovinato (…) Quando però scompare una giovane sirena, Fetch scopre che il loro mondo cupo nasconde ancora dei mostri, e lui farebbe bene a mettere la testa a posto prima che ritornino alla luce”.

Grazie a un uso sapiente degli intrecci e degli archetipi narrativi, Luke Arnold costruisce una storia che si legge con grande curiosità. Gli elementi che catturano l’immaginazione sono tanti: un protagonista con un passato da nascondere e sensi di colpa, un cambiamento cosmico provocato dall’errore umano, una vagheggiata idea di un Eden originario. Qual è stato il primo errore? È stata colpa dell’invidia, dell’arroganza degli uomini? È possibile, oggi, riscattarlo?

Luke Arnold al di là dei luoghi comuni

“L’ultimo sorriso di Sunder City” è il romanzo d’esordio di Luke Arnold, un autore per il quale non valgono i luoghi comuni. Molte fan lo hanno amato per aver dato il volto al il pirata Long John Silver in Black Sails o l’aver interpretato la figura di Michael Hutchence nella miniserie dedicata agli INXS, Never Tear Us Apart. Già attore nella serie Glitch, con diversi ruoli nel piccolo e nel grande schermo, Luke Arnold, però, non è solo un divo dall’aspetto affascinante. Scrittore, regista e sceneggiatore, cura un blog in lingua inglese, https://lukearnold.net/ nel quale ha registrato un’audiolettura di un estratto del romanzo. Ambasciatore di Save the Children in Australia, è nato nel 1984. Qui il saluto di Luke Arnold rivolto al pubblico italiano: https://youtu.be/EKHAeZU2qyk

L’ultimo sorriso di Sunder City, di Luke Arnold, Nua Edizioni, 310 pagine, 15 euro.

Leggi anche:

“Il silenzio delle ragazze”

Una vacanza passo dopo passo con “Cammina Italia”

“A proposito di niente”, autobiografia di Woody Allen, scritta da sé medesimo

© RIPRODUZIONE RISERVATA