Lunedì 6 Dicembre 2021 - Anno XIX
Villa Visconti Borromeo Litta, vista dal parco (foto: Luca Torrini)

Villa Visconti Borromeo Litta, vista dal parco (foto: Luca Torrini)

La Villa delle meraviglie riapre i cancelli

Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate ha riaperto al pubblico il 16 maggio. Fino a ottobre, nei fine settimana, si potrà visitare la villa e il parco. Previsto un folto calendario di eventi e manifestazioni.

ville delle meraviglie Fontana-nel-parco

Particolare della fontana nel parco

La Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate come ogni anno, com maggiore gioia nel 2021, ha riaperto il 16 maggio in piena sicurezza. Fino a ottobre, tutti i fine settimana, sarà possibile visitare questo splendido gioiello alla porte di Milano. Alle visite guidate sarà affiancato un ricco calendario di eventi e manifestazioni. A occuparsi delle visite e a ricevere gli ospiti l’Associazione “Amici di Villa Litta” e l’amministrazione del Comune di Lainate. A Villa Litta il divertimento è di casa per famiglie, coppie, studenti e per chiunque voglia immergersi in un’atmosfera senza tempo.

Villa Borromeo Visconti Litta è detta anche “villa delle meraviglie”, circondata dal verde del parco, nasconde grotte, ninfe, fontane e giochi d’acqua. A costruirla sul territorio di Lainate fu Pirro I Visconti Borromeo che si ispirò alle ville della Toscana medicea. Verso il 1585 diede alla Villa una funzione prevalentemente ludica, un vero e proprio “posto delle delizie”. Nei secoli è stata luogo di villeggiatura preferito da molte nobili famiglie.

A Lainate la Villa delle meraviglie

Le-sale-del-Ninfeo

Le sale del Ninfeo (foto: Luca Torrini)

Nel 1971 la proprietà passa al Comune di Lainate. Oggi le sale del Palazzo cinquecentesco sono state interessate dal restauro dei soffitti interamente affrescati attribuiti a Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone. Sempre incantevole in questa “ville delle meraviglie” la visita ai Giardini all’Italiana, le settecentesche fontane di Galatea e del Nettuno e il Parco storico. Stupefacente è il complesso architettonico conosciuto come Ninfeo. Una vera sorpresa. Luogo di frescura che suscita grande fascino e suggestione. È costituito da una successione di spazi e di stanze disposte simmetricamente. Le sale del Ninfeo sono decorate a mosaico di ciottoli tondi bianchi (quarzo) e neri (calcare) disposti a comporre complicati intrecci di motivi geometrici e floreali. E poi lo spettacolo dei giochi d’acqua sono tra le attrazioni maggiormente preferite dai visitatori grandi e piccini.

San Rocco 2013@SerenaGhelfi

(foto: Serena Ghelfi)

Novità di quest’anno per vivere un pomeriggio piacevole alla villa delle meraviglie e poi la Città di Lainate all’orario dell’Happy Hour presso i bar e i locali convenzionati i visitatori potranno usufruire di uno sconto sulla consumazione.
È consentito l’ingresso solo su prenotazione, con acquisto del biglietto almeno un giorno prima come disposto nel DPCM 21 marzo 2021 art. 14 comma 1, anche per le categorie che usufruiscono della gratuità.

Per informazioni sugli eventi durante la stagione estiva consultare il sito: www.villalittalainate.it

Leggi anche:

Il lavoro sale a bordo lontano da coprifuoco e limitazioni

Va’ Sentiero Italia riparte dalla Sicilia

Itinerari lombardi lungo la Via Francisca del Lucomagno

© RIPRODUZIONE RISERVATA