Giovedì 9 Dicembre 2021 - Anno XIX
Attraversamento di un torrente a piedi nudi

Attraversamento di un torrente a piedi nudi

“Barefoot Trail”, escursionismo a piedi nudi

A San Martino di Castrozza, nel meraviglioso scenario delle Pale, si fa escursionismo a piedi nudi. Riconnettersi con la natura e con se stessi. Il progetto “Barefoot Trail” ha mappato tre percorsi: Sentiero del Cervo, Sentiero del Cacciatore, Anello di Pian di Cavallazza.

camminare a piedi nudi

Camminare a piedi nudi a contatto con la natura (crediti Andrea Bianchi)

L’estate 2021 ha portato delle novità nelle attività da svolgere all’aria aperta. È stato inaugurato il progetto “Barefoot Trail – Sentieri da percorrere a piedi nudi”. L’idea è partita dallo scrittore Andrea Bianchi che ha scritto “Il silezio dei passi”. A realizzare il progetto ai piedi delle Pale di San Martino Barefoot Academy in collaborazione con ApT di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi. Andrea Bianchi, che da anni scrive e si occupa di barefoot hiking, – traducibile in italiano come “escursionismo a piedi nudi” – in diverse zone d’Italia, dalle Dolomiti alla Via Francigena.

Il progetto di San Martino di Castrozza, che ha preso il via questa estate, consiste nell’individuazione di sentieri già mappati e conosciuti nella tradizionale attività escursionistica. Sentieri che per le loro caratteristiche si prestano ad essere percorsi almeno in parte scalzi, anche da chi è nuovo a questa pratica. Chiunque può apprezzare il piacere del contatto con la natura, senza le scarpe, anche solo per qualche breve tratto.

Barefoot Trail: i tre sentieri a San Martino di Castrozza

barefoot trial escursione a piedi nudi

Barefoot Trial escursione a piedi nudi (crediti Andrea Bianchi)

I sentieri individuati a San Martino di Castrozza sono tre. Tutti sono stati segnalati all’inizio e al termine del percorso con una tabella dedicata con indicazioni in italiano e in inglese. C’è pure un QR code che, inquadrato con lo smart phone mostra un video tutorial realizzato sullo stesso sentiero. Nel video Andrea Bianchi illustra i tratti principali del percorso fornendo utili consigli tecnici e pratici per affrontarlo a piedi nudi. Viene suggerito dove e quando, eventualmente, è opportuno rimettersi le scarpe. Questi i Barefoot Trail a San Martino di Castrozza: – Sentiero del Cervo – da Malga Ces (+ 250 m – 3,2 km) – Sentiero del Cacciatore – da Maso Col (+ 370 m – 4 km) – Anello di Pian di Cavallazza – da Malga Ces (+ 470 m – 6,3 km).

Sentiero del Cervo: percorso didattico

Barefoot Trial segnaletica

Cartelli segnaletici del percorso

Il “Sentiero del Cervo” è stato pensato come un vero e proprio percorso didattico per il barefoot. Si presta bene alla pratica del cammino a piedi nudi in natura. Lungo il percorso, ogni circa 50 metri di dislivello, sono stati posizionati 6 paletti con QR code. Una sorta di guida che accompagna gli escursionisti con brevi video tutorial realizzati in quello stesso punto. Inoltre mostrano specifici esercizi barefoot da eseguire sul posto.

I Barefoot Trail sono pensati per invitare gli escursionisti a provare autonomamente l’esperienza del camminare scalzi in natura. Per questo vengono fornite le adeguate informazioni anche dal punto di vista tecnico e della sicurezza. Gli stessi sentieri saranno inoltre utilizzati dalla Barefoot Academy “Il silenzio dei passi” come sede privilegiata per i propri workshop estivi. Un bel modo per avvicinarsi ad una pratica che aumenta il benessere psicofisico e permette di riconnettersi con la natura e con sé stessi.

Terapia e benessere psicofisico

Terapia e benessere a piedi nudiA proposito di benessere psicofisico già da questa primavera 2021 a Primiero, in località Navoi sono aperti al pubblico i Giardini Belvedere Enrica. Una vera un’oasi di benessere ‘open air’ con Acqua Therapy, percorso Kneipp, aromaterapia, aiuole fiorite e passaggi multisensoriali. Il tutto in armonia con lo spettacolare ambiente circostante, dominato dal profilo inconfondibile delle Pale di San Martino. Il parco è immerso nella natura, in luogo fresco ed ombreggiato, a pochi minuti dal centro di Fiera di Primiero. Al suo interno si trovano anche dei percorsi salute, con attrezzi per il fitness e una pedana per praticare lo yoga, utilissima per rigeneranti risvegli mattutini.

pale-san-martino-dolomiti-unesco-ph. D. Lira

Pale di San Martino Dolomiti Patrimonuio Unesco (ph. D. Lira)

I Giardini Belvedere Enrica sono la meta perfetta per un po’ di relax dopo una pedalata lungo il percorso ciclopedonale che collega i borghi della Valle di Primiero. I turisti/escursionisti troveranno una rilassante zona solarium e la rest area con zona picnic per spuntini a base di prodotti locali. L’area è stata arricchita con un balcone panoramico sospeso, punto di osservazione privilegiato sulle Dolomiti Patrimonio Unesco.

info: www.sanmartino.com

Leggi anche:

Varignana Music Festival 2021

Natura World, paradiso green di benessere nelle colline bolognesi

A un passo dal cielo alle Tre Cime di Lavaredo

© RIPRODUZIONE RISERVATA