Lunedì 6 Dicembre 2021 - Anno XIX
Selezione di vini rosati

Selezione di vini rosati

Rosa, Rosati, Rosé vini per non solo donne

Presentata a Riva di Solto la Guida al Bere Rosa di Renato Rovetta. Selezionati da una qualificata giuria 250 campioni di vino rosa.

guida Rosa-Rosati-RoséUn parterre de roi, si sarebbe detto in altri tempi alla presentazione della guida “Rosa, Rosati, Rosé 2022” che Renato Rovetta ha messo a punto per la quarta volta. Nel ristorante Al Negher dello chef Cristian Negrinotti a Riva di Solto, Lago d’Iseo, erano presenti produttori di vino rosa di tutte le regioni d’Italia. Rovetta è nome noto nel settore per il suo lavoro nella ricerca e nell’informazione giornalistica del vino di qualità. Per questa edizione ha messo insieme una squadra di 25 raffinati degustatori provenienti delle varie regioni italiane che hanno selezionato oltre 250 campioni di vino rosa.

Il risultato una raffinata guida che con simboli intuitivi aiuta negli abbinamento con i vari piatti della cucina italiana e internazionale. “Il livello dei vini rosa si è molto innalzato negli ultimi anni. Non è più un ‘vino da donne’ come si diceva con faciloneria in passato – spiega Rovetta –; adesso ci sono vini talmente ben strutturati ed equilibrati che rendono impegnativo fare una classifica”.

Le rose assegnate dalla giuria

Renato-Rovetta-e-Alessandro-Caccia

Renato Rovetta e Alessandro Caccia

Con l’aiuto della qualificata giuria si sono assegnate 17 rose d’oro con gran menzione, collocati sul gradino più alto, e 60 rose d’oro. A seguire 126 vini con 4 rose e 16 con 3 rose. Insomma, un lavoro meticoloso e puntuale che sta riscuotendo attenzione tra gli operatori del settore, ma anche dei tanti vin lover. Lo afferma anche Alessandro Caccia delegato dell’Associazione Italiana Sommelier, AIS Brescia e vicepresidente AIS Lombardia che non ha voluto mancare alla presentazione della guida di Renato Rovetta. E ha detto: “Il vino rosa ha un futuro rosa. Altro che vino dell’estate, ormai ha raggiunto un livello tale che ha infinite possibilità di abbinamento con le portate della buona tavola anche della cucina internazionale. Tant’è che anche in Franciacorta il calice rosa è in espansione”.

Del resto, sono molti i produttori che lo hanno capito, tanto che ci sono intere aree di produzione che hanno puntato moltissimo sul rosato. Un elogio, Alessandro Caccia lo riserva all’iniziativa di Renato Rovetta: “Con la sua guida ha dato un notevole contributo allo ‘sdoganamento’ del vino rosa ed è un prezioso vademecum dei rosati italiani”.

Leggi anche:

“Light Festival Gent”, il Festival delle luci fa splendere l’antica capitale delle Fiandre

Rassegna: Marche, dalla vigna alla tavola

Foliage, i colori dell’autunno nei boschi e nei parchi d’Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA