Giovedì 22 Febbraio 2024 - Anno XXII

Sci di fondo e ciaspole nella bellezza dei territori Patrimonio Unesco

sci di fondo wisthaler com antholz langlaufen Plan de Corones

Valli e rifugi incantati che si attraversano praticando sci di fondo o passeggiando con le ciaspole. Fare sport e divertirsi all’aria aperta godendo l’ultimo scorcio d’inverno sui campi innevati nel comprensorio sciistico di Plan de Corones.

Wisthaler com plan de corones
Sci di fondo nel Comprensorio Plan de Corones

Sulle Dolomiti ancora imbiancate di neve si può trascorrere una giornata di sport e piacevole divertimento con gli sci di fondo o con le ciaspole. Le montagne e le valli innevate  sono un vero e proprio paradiso invernale per gli appassionati dello sci di fondo e per tutti coloro che desiderano fare le prime esperienze con gli sci stretti. A Plan de Corones lo si può praticare nei territori dichiarati dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Farlo nel cuore della Val Pusteria dove si ammirano paesaggi unici e si attraversano valli e rifugi è semplicemente favoloso. Questo non è solo uno sport. È anche un modo per vivere fantastiche esperienze a contatto con la natura e godere delle sue benefiche influenze, per il corpo e lo spirito. Lo sci di fondo è un’attività che spicca all’interno del ventaglio di opportunità e di sport che la Regione Turistica Plan de Corones offre per ogni età.

Sci di fondo, Plan de Corones: Valle di Marebbe e Passo delle Erbe
Ciaspolata malga di senes
Malga di Senes

Nella Valle di Marebbe, all’interno del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, si snoda la pista da fondo San Vigilio Pederü. Lunga 23 km, inizia in paese per poi attraversare boschi e distese erbose, ricoperti da uno spesso manto bianco, dove la natura regna sovrana. Nella pace incontaminata di questi scenari, il silenzio è accompagnato solo dallo scorrere degli sci sulla neve e dai suoni che la natura produce. La pista è preparata sia per lo stile classico che per lo skating, Vi sono anelli di varia lunghezza, che consentono di svoltare in diversi punti per fare ritorno a San Vigilio. Per chi volesse apprendere o migliorare la tecnica, due scuole di sci propongono lezioni private e corsi collettivi.

LEGGI ANCHE  Foligno: trekking urbano per star bene e restare in forma
sci di fondo Passo delle erbe
Passo delle erbe

Nel Parco Naturale Puez Odle, si trova invece la pista da fondo al Passo delle Erbe, a oltre 2.000 metri di altezza, ai piedi del massiccio Pütia. Il panorama che da qui si apre sulle Dolomiti è uno spettacolo da non perdere, sia indossando gli sci che intraprendendo rilassanti passeggiate invernali. Lungo la pista, sono numerosi i punti di ristoro, perfetti per una pausa rigenerante accompagnata da una gustosa cioccolata calda o dai deliziosi piatti della cucina alpina altoatesina.

Ciaspole e slittino
Ciaspole e slittino Plan de Corones (credit River Hotel Post)
Pista di slittino Plan de Corones (credit River Hotel Post)

Entrambe le piste consentono di praticare sci di fondo in modo pratico e sicuro e di noleggiare comodamente l’attrezzatura. Per vivere altri momenti preziosi, alla scoperta della natura, da soli o in compagnia della famiglia e degli amici, è possibile partecipare anche ad altre attività. Tra queste le divertenti ciaspolate al Monte Muro, in zona San Vigilio, un’escursione facile e sicura che porta a una vetta con una vista favolosa. Oppure una slittata sulla pista da slittino Brunst di 6 km, di difficoltà media che è sempre perfettamente preparata. Si parte a piedi al parcheggio Lipper a Valdaora di Sopra in direzione malga Brunst. La malga non è gestita durante la stagione invernale – bisogna portarsi un pranzo al sacco. Gli slittini possono essere noleggiati presso il noleggio Sport Sagmeister e rent and go. Posiamo dire con certezza che il divertimento è garantito.

Leggi anche:

L’EUROPA VISTA DAL FIUME

CAMMINI D’ACQUA A BERGAMO

FINLANDIA, AVVENTURE NEL NORD AL FEMMINILE

Condividi sui social: