Martedì 16 Agosto 2022 - Anno XX
Sud Tirolo, colori atmosfere e magie natalizie

Sud Tirolo, colori atmosfere e magie natalizie

Mercatini Originali dell’Alto Adige: Bolzano, Vipiteno, Bressanone, Merano, Brunico, in programma dal 24 novembre al 7 gennaio. Shopping natalizio esclusivo. Specialità gastronomiche della tradizione: Lebkuchen, Spitzbuben, Strauben, Krapfen, Zelten, Speck, Miele…

TRADIZIONI CHE SI TRAMANDANO DA GENERAZIONI

Com’è strano preparare l’Advertskranz (la corona dell’Avvento) e mangiare Vanillekipferl (cornetti di pasta frolla con le mandorle) sorseggiando vino caldo nella grigia Milano. Il profumo dei rami d’abete, delle candele, della frutta secca, della vaniglia che ha invaso la location milanese scelta per presentare la nuova edizione dei cinque Mercatini Originali dell’Alto Adige (Bolzano, Vipiteno, Bressanone, Merano, Brunico), quest’anno in programma dal 24 novembre al 7 gennaio (ad eccezione di quello di Bolzano, che termina il 23 dicembre), ci ha regalato un’anticipazione di quanto sia vero, vissuto, vivo e magico il Natale in Sud Tirolo. Durante il periodo dell’Avvento le famiglie altoatesine si ritrovano tutte riunite a fare i biscotti natalizi secondo ricette tramandate da madre in figlia da generazioni. I più amati sono quelli al pan pepato (Lebkuchen), alle mandorle e i Spitzbuben di pasta frolla e marmellata di albicocche fatta in casa che una volta cotti vengono “nascosti” fino alla Vigilia. Insieme ai biscotti, la prima domenica di Avvento, è usanza realizzare una coroncina intrecciata con rami di abete, che sarà poi usata come centro tavola. Potrà essere di vari colori e decorazioni diverse, ma una cosa è certa. Dovrà avere assolutamente quattro candele. Ad ogni domenica che precede il Natale (quattro per l’appunto) se ne accenderà una. E l’abete? A portarlo sarà Gesù Bambino il 24 dicembre, insieme ai regali. A scandire l’attesa, interrotta solo dall’arrivo, il 5 e 6 dicembre, di San Nicolò e del “Krampus” (il primo porta doni ai bambini buoni, il secondo carbone a quelli che sono stati cattivi), ci penserà l’Adventskalender, il calendario dell’Avvento.

Shopping all’insegna dell’artigianato ma anche solidale

Ai Mercatini ci si potrà sbizzarrire soprattutto nella ricerca dell’idea regalo più originale, di piccole decorazioni in vetro, feltro o legno per la casa e l’albero di Natale, che fanno sognare grandi e piccini. Senza dimenticare i capi d’abbigliamento in loden, le Toppar, le pantofole in feltro, o specialità gastronomiche come lo Zelten e lo speck. Andar per Mercatini in Alto Adige significa infatti fare lo shopping natalizio in modo esclusivo, unico e irripetibile (ci sono continui controlli per garantire l’originalità e l’unicità dei prodotti in vendita sulle bancarelle). Anche se l’idea regalo da non farsi mancare, insieme alle serie completa delle cinque tazze dei Mercatini, è la confezione natalizia di miele dell’Alto Adige acquistabile nei cinque Mercatini e legata a un’iniziativa di beneficenza per aiutare SOS Villaggi dei Bambini Onlus (www.sositalia.it). Per un Natale davvero speciale per tutti.

(23/11/2011)

© RIPRODUZIONE RISERVATA