Sabato 20 Luglio 2024 - Anno XXII

Niente satira politica, Putignano rende omaggio a Fellini

  Via i politici dai carri del Carnevale. Sarà un’edizione interamente dedicata al ricordo del regista Federico Fellini, con i sette carri allegorici ispirati ad altrettanti capolavori del maestro riminese. Il Carnevale di Putignano (Bari) cambia formula e per l’edizione 2013 abbandona il tradizionale filone della satira politica che da sempre contraddistingue i carri allegorici della manifestazione putignanese. Niente maschere di politici e allegorie della crisi, dunque: a dominare le sfilate dell’edizione 619 saranno le suggestioni dei film del grande regista italiano, al quale gli organizzatori del Carnevale hanno scelto di rendere omaggio in occasione del ventennale della sua scomparsa. … Leggi tutto

Niente satira politica, Putignano rende omaggio a Fellini

 

Via i politici dai carri del Carnevale. Sarà un’edizione interamente dedicata al ricordo del regista Federico Fellini, con i sette carri allegorici ispirati ad altrettanti capolavori del maestro riminese. Il Carnevale di Putignano (Bari) cambia formula e per l’edizione 2013 abbandona il tradizionale filone della satira politica che da sempre contraddistingue i carri allegorici della manifestazione putignanese. Niente maschere di politici e allegorie della crisi, dunque: a dominare le sfilate dell’edizione 619 saranno le suggestioni dei film del grande regista italiano, al quale gli organizzatori del Carnevale hanno scelto di rendere omaggio in occasione del ventennale della sua scomparsa. La festa è già iniziata e proseguirà sino al 12 febbraio.

 

Il carnevale ha origini incerte, la tradizione ne fa risalire la nascita al 1394, facendone uno dei carnevali più antichi d’Europa. In quell’anno, i Cavalieri di Malta, che detenevano il governo del territorio, decidevano di trasferire nell’entroterra le reliquie di Santo Stefano protomartire conservate all’Abbazia di Santo Stefano di Monopoli, nel tentativo di metterle al riparo dagli attacchi dei Saraceni. Putignano veniva scelta come meta per il trasferimento: all’arrivo delle reliquie, i contadini, in quel momento impegnati nell’innesto della vite, lasciarono i campi e si accodarono festanti alla processione e, dopo la cerimonia religiosa, si abbandonarono a balli e canti. Ci furono poi alcuni che recitarono in vernacolo scherzi, versi e satire improvvisati. Secondo gli storici, nascevano in quel momento le Propaggini, ancora oggi cuore della tradizione carnevalesca locale.

 

Per il periodo del Carnevale il bed and breakfast di Noci (Bari) Podere Papilio offre un pacchetto soggiorno. (17/01/2013)

LEGGI ANCHE  Viaggi d'affari, cosa vogliono i manager
Condividi sui social: