Martedì 28 Marzo 2023 - Anno XXI

Le Isole di Tahiti entrano nell’anno della Capra

Le isole di Tahiti si apprestano a due settimane di festeggiamenti. Il 19 febbraio 2015, le isole entreranno nel segno della capra dell’oroscopo cinese: simbolo di pace, coesistenza armoniosa e serenità, ma anche delle arti, la capra è un’energia Yin. Il 19 febbraio i festeggiamenti per il Capodanno Cinese avranno inizio con cerimonie ufficiali nel municipio di Papeete, una fiaccolata di lanterne sulle strade della capitale e un gran ballo finale, e proseguiranno per due settimane con iniziative dedicate alla scoperta del folklore cinese con le caratteristiche processioni del dragone, dimostrazioni calligrafiche, danze, arti marziali, appuntamenti culinari e il concorso … Leggi tutto

Le isole di Tahiti si apprestano a due settimane di festeggiamenti. Il 19 febbraio 2015, le isole entreranno nel segno della capra dell’oroscopo cinese: simbolo di pace, coesistenza armoniosa e serenità, ma anche delle arti, la capra è un’energia Yin. Il 19 febbraio i festeggiamenti per il Capodanno Cinese avranno inizio con cerimonie ufficiali nel municipio di Papeete, una fiaccolata di lanterne sulle strade della capitale e un gran ballo finale, e proseguiranno per due settimane con iniziative dedicate alla scoperta del folklore cinese con le caratteristiche processioni del dragone, dimostrazioni calligrafiche, danze, arti marziali, appuntamenti culinari e il concorso che eleggerà Miss Dragone, colei che rappresenterà la comunità cinese per tutto l’anno.

Le Isole di Tahiti e la Cina condividono da sempre un rapporto stretto e particolare: folta è infatti la comunità di immigrati cinesi presente nelle Isole di Tahiti, che costituisce il 5% della popolazione totale dell’arcipelago. Discendenti dei lavoratori che, a partire dal 1860, sbarcarono a Tahiti per lavorare nelle piantagioni di cotone, i cinesi di Tahiti, i cosiddetti Tinito, si sono specializzati nel campo del commercio e ogni anno si radunano nel centro di Papeete per festeggiare l’inizio del nuovo anno.

(16/12/2014)

Condividi sui social: