Giovedì 18 Aprile 2024 - Anno XXII

Martirio: Viareggio e Santiago di Compostela

Carlo Carli, Martirio a Santiago di Compostela, 2013 Sotto gli auspici dell’Ambasciata d’Italia, la Scuola Statale Italiana di Madrid ospita dal 15 aprile al 7 maggio 2015 la mostra “MARTIRIO – Viareggio e Santiago di Compostela” dell’artista toscano Carlo Carli. In mostra quindici tele centrate sui disastri ferroviari che uniscono la storia recente d’Italia e di Spagna: quello di Viareggio, del 29 giugno 2009, e quello di Santiago di Compostela, del 24 luglio 2013. Traendo spunto dai due drammatici avvenimenti Carlo Carli trasfigura le immagini di cronaca, che hanno affollato giornali e telegiornali d’Europa per mesi, rimaneggiandole con il colore … Leggi tutto

Carlo Carli, Martirio a Santiago di Compostela, 2013
Carlo Carli, Martirio a Santiago di Compostela, 2013

Sotto gli auspici dell’Ambasciata d’Italia, la Scuola Statale Italiana di Madrid ospita dal 15 aprile al 7 maggio 2015 la mostra “MARTIRIO – Viareggio e Santiago di Compostela” dell’artista toscano Carlo Carli. In mostra quindici tele centrate sui disastri ferroviari che uniscono la storia recente d’Italia e di Spagna: quello di Viareggio, del 29 giugno 2009, e quello di Santiago di Compostela, del 24 luglio 2013. Traendo spunto dai due drammatici avvenimenti Carlo Carli trasfigura le immagini di cronaca, che hanno affollato giornali e telegiornali d’Europa per mesi, rimaneggiandole con il colore e sovrapponendovi il disegno, realizzando così un nuovo messaggio che va oltre il fine cronachistico. Carli “racconta” gli eventi con un’originale contaminazione di tecniche diverse: accosta immagini tratte da foto e filmati a disegni caratterizzati da tratti netti e puliti che rimandano a capolavori dell’arte antica. Così facendo, in un suggestivo dialogo tra presente e passato, crea nell’osservatore un senso di straniamento che spinge a trovare nelle immagini nuovi e più profondi significati, dati dalle inaspettate relazioni tra i diversi elementi della tela.

La mostra è portatrice di un messaggio di forte contenuto sociale, vera cifra stilistica della più recente produzione di Carlo Carli. Protagonista di una lunga attività politica, prima a livello locale, in Versilia e in Toscana, poi a livello nazionale (in Parlamento per tre legislature fino al 2006 e sottosegretario di Stato ai Beni e Attività Culturali nel secondo governo Amato) Carli ha dato negli ultimi tempi ampie testimonianze di sensibilità su tematiche delicate e controverse come l’emarginazione e la violenza di genere.

(13/04/2015)

LEGGI ANCHE  Ferrara e la passione per l’arte
Condividi sui social: