Venerdì 2 Dicembre 2022 - Anno XX
Viaggi estivi condivisi con Europcar e BlaBlacar

Viaggi estivi condivisi con Europcar e BlaBlacar

Europcar e BlaBlaCar insieme: per i viaggi estivi il noleggio diventa condiviso e la mobilità più efficiente e conveniente

EuropcarEuropcar, il gruppo leader in Europa per l’autonoleggio, e BlaBlaCar, la piattaforma per i viaggi in auto condivisi, in vista dell’estate danno il via ad una collaborazione che ha l’obiettivo di offrire ai viaggiatori una soluzione combinata per una mobilità più efficiente e conveniente. La collaborazione tra i due player si rivolge sia ai clienti dell’autonoleggio che agli utenti della piattaforma per la condivisione dei viaggi in auto.
Europcar è il leader europeo nel noleggio di autoveicoli oltre che uno dei principali attori nel mercato della mobilità. Attiva in oltre 140 Paesi, Europcar offre ai suoi clienti uno dei più grandi network di autonoleggio del mondo tramite le società interamente controllate, nonché i franchising e partner.
BlaBlaCar è la più grande community al mondo per il ride sharing: la piattaforma mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderano viaggiare nella stessa direzione, permettendo loro di condividere le spese di benzina e pedaggio. Oggi il servizio è attivo in 22 Paesi.

Come funziona la partnership Europcar – BlaBlacar

BlaBlacarI clienti Europcar, al termine della prenotazione sul sito, possono condividere il loro noleggio su BlaBlaCar, offrendo un passaggio sulla piattaforma e mettendo a disposizione di altri viaggiatori i posti liberi a bordo del loro veicolo per una determinata tratta, con il vantaggio di poter risparmiare fino al 75% grazie alla spartizione delle spese di viaggio complessive.
Inoltre, se un utente di BlaBlaCar non trova un’offerta di passaggio disponibile su di una particolare tratta sul sito BlaBlaCar.it, ha la possibilità di noleggiare un’auto con Europcar con il 15% di sconto, e può naturalmente offrire i posti liberti ad altri viaggiatori che vogliano percorrere lo stesso tragitto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA