Domenica 14 Agosto 2022 - Anno XX
Torino e le Alpi si raccontano a suon di musica

Torino e le Alpi si raccontano a suon di musica

Dalla musica classica all’elettronica, il Festival Torino e le Alpi dal 15 al 17 luglio racconta la montagna attraverso suoni e melodie

Torino e le AlpiDal 15 al 17 luglio la musica arriverà sulle montagne in occasione della terza edizione del Festival Torino e le Alpi, per una tre giorni, promossa dalla Compagnia di San Paolo, che intreccia natura e melodie. Si comincia venerdì 15 luglio alle ore 18:00 a 2.000 metri di altitudine al Rifugio della Pace al Colle della Maddalena (CN), per ascoltare le composizioni di soundscape realizzate da sound artist e studenti del corso di Musica Elettronica del Conservatorio Ghedini di Cuneo. Un’esperienza acustica per riflettere sui paesaggi sonori alpini ri-creando, attraverso i suoni, i paesaggi, gli animali e le forze della natura.
Alle 21:00, a Moncenisio (TO) la Fondazione Dravelli proporrà “La memoria dell’acqua. Enrico Negro in concerto”, un’esibizione di chitarra acustica solista con la voglia di sconfinare temporalmente e stilisticamente tra passato e presente.

Torino e le Alpi, tre giorni di musica

Torino e le AlpiSabato 16, alle ore 21:30, la Piazza del Municipio di Torre Pellice ospiterà la performance del Coro Moro: otto giovani richiedenti asilo, provenienti da Gambia, Senegal e Costa d’Avorio e nuovi abitanti delle Valli di Lanzo si esibiranno in un concerto con canzoni in piemontese e mandinka, lingua dell’Africa occidentale. Alle ore 22:00 si ritorna al Rifugio della Pace al Colle della Maddalena (CN) con “Silent Encode”, un evento di musica nella natura per scoprire la montagna in una dimensione inusuale ed ecocompatibile. Ogni partecipante sceglierà la propria “colonna sonora” (in cuffia) suonata live da artisti della scena elettronica.
Ultimo appuntamento domenica 17 alle ore 18:00 nella corte del Borgo Conti Francesetti, il Trio Godot si esibirà in “Suoni d’Autore”, un’escursione musicale per clarinetto, viola e pianoforte nel repertorio dei grandi classici per trio da camera, da Mozart a Schumann.

© RIPRODUZIONE RISERVATA