Giovedì 1 Dicembre 2022 - Anno XX
Novità e miti delle quattro ruote

Novità e miti delle quattro ruote

I Saloni d’autunno di Parigi e Padova sono due appuntamenti che hanno visto gli appassionati del volante riuniti intorno ai nuovi modelli e alle icone del mondo dell’auto

Salone salone-automobile-parigi-2016

Salone dell’auto di Parigi 2016

Nel mese di ottobre si sono tenuti due Saloni dell’Auto, diversi come storia e impostazione: il Salone di Parigi, il più antico del mondo e un classico tra i più importanti, e Auto e Moto d’Epoca a Padova, che si è evoluto fino a diventare una importante vetrina, forse il più importante salone italiano, dove le principali case automobilistiche presentano le ultime novità.

Lo storico Salone di Parigi dal 1898

Il Salone di Parigi ha debuttato nel 1898 e dal 1976 è diventato biennale. Quest’anno curiosando tra gli stand ci hanno particolarmente colpito alcuni modelli destinati ad un uso sportivo e divertente, ma con un occhio alla versatilità anche nel tempo libero.

Salone fiat-124-spider-america-tre-quarti-posteriore-salone-parigi-2016

Fiat 124 Spider America

La Fiat con la nuova 124 Spider America in serie speciale a tiratura limitata in soli 124 esemplari con targhetta numerata, vuole celebrare l’omonima versione costruita negli anni ottanta e creata appositamente per festeggiare i cinquant’anni di vita di Pininfarina, dalla cui matita è nata. Allestimento particolare con carrozzeria color Bronzo Magnetico, calotte degli specchietti retrovisori esterni argento, interni in pelle di color Tabacco e a richiesta dei clienti un portapacchi posteriore cromato e cerchi in lega da 17 pollici con design retrò.

Salone alfa-romeo-parigi-2016

Alfa Romeo Giulia Veloce

Ancora dal gruppo FCA un richiamo al passato: l’Alfa Romeo Giulia Veloce, con la quale il marchio del Biscione porta al debutto al Salone di Parigi la nuova versione Veloce della Berlina. Il nome  richiama agli alfisti doc la Giulietta Sprint Veloce del 1956, dove anche allora l’aggettivo è stato usato per versioni più sportive. Adotta infatti due motorizzazioni, un 2.0 Turbo benzina da 280 CV e un 2.2 Diesel da 210 CV, in abbinamento alla trazione integrale Q4 e al cambio automatico a otto marce. All’esterno la personalizzazione del modello riguarda i paraurti specifici, i montanti neri, lo scivolo posteriore con i doppi scarichi, e i cerchi in lega. Nell’abitacolo si notano i sedili Sport in pelle, il volante riscaldato e gli inserti in alluminio un po dovunque.

Salone audi-a5-sportback

Audi A5 Sportback

Debutto in casa Audi per la A5 Sportback, la variante che secondo quella che è una tendenza ormai in atto, unisce la linea da coupè con la praticità di una station, con una crescita dello spazio a bordo e del bagagliaio che ora raggiunge un valore standard di 480 litri. Per chi ama la guida sportiva la più potente è la S5 Sportback motorizzata con il 3.0 TFSI da 354 cv e la trazione integrale Quattro. Il passo allungato di 17 millimetri ed il design caratterizzato dal cofano con nervature, fari dal disegno luminoso e curato, una griglia frontale leggermente più schiacciata rispetto a quella precedente, gruppi ottici posteriori che caratterizzano la zona retrostante, assieme a linee meno rocciose e uno spoiler accennato all’estremità del vano bagagli e dei fianchi caratterizzati da linee dirette e decise.

Salone skoda kodiaq

Skoda Kodiaq

Ultimo debutto parigino la nuova Skoda Kodiaq, primo SUV del marchio alato facente parte del gruppo Audi Volkswagen: è un SUV grande, ma non grandissimo, anche a sette posti e con tanto spazio a bordo, insomma una taglia insolita, che la caratterizza come più grande dei SUV compatti, ma più compatto dei SUV a sette posti. Caratterizzato da un bagagliaio enorme (2.065 litri abbattendo tutti i sedili). Il design della Kodiaq riprende gli stilemi delle ultime Octavia e Superb, ma ha una mascherina più larga che si unisce ai fari anteriori, ma  conserva la sobrietà stilistica che caratterizza gli altri modelli.

continua a pagina 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA