Martedì 17 Settembre 2019 - Anno XVII
Roma, il Colosseo; Madrid, Palazzo Reale

Roma, il Colosseo; Madrid, Palazzo Reale

Catalunya, razzismo e Lotito, scoramento garantito

Rivisitando un antico detto possiamo dire: “Roma o Spagna purché se magna”. Il nostro spigolare ci porta a fare un po’ di gossip a ironizzare, ma non troppo, sulle ultime vicende spagnole e italiche

SPAGNA: Excelente temporada turistica tra Barcellona e Madrid

Razzismo Barcellona-in-piazza-per-l'indipendenza

Barcellona, in piazza per l’indipendenza

La excelente temporada turística de este año ha dejado su huella en el mercado laboral. Entre julio y septiembre se crearon 235.900 empleos y el paro bajó en 182.600 personas, según ha publicado este jueves el Instituto Nacional de Estadística en la Encuesta de Población Activa (EPA) correspondiente al tercer trimestre del año.
Así, el número total de desempleados se sitúa en 3.731.700 (el dato más bajo desde el cuarto trimestre de 2008) y el de ocupados en 19.049.200.. No se superaba esta cifra desde el tercer trimestre de 2009. Y en cuanto a la tasa de paro desciende hasta el 16,38%…
Excelente temporada turistica”, da cui si evince che il “paro” (disoccupazione) è notevolmente sceso. E adesso, conclusasi la “temporada”, alta, e giunta quella “baja/bassa” (meno turisti quindi meno occupati), gli addetti ai lavori, ritrovatisi col “tempo libero”, se ne vanno a passeggio (in compagnia, “la solitudine si deve fuggir”, è così che si formano i cortei).

Razzismo Barcellona-cortei-unionisti

Barcellona, cortei unionisti

A Barcelona quelli che tengono per la Repubblica (catalana), a Madrid gli aficionados alla monarchia (borbonica). Una sorta di Real – Barça (per spiegarci, Ronaldo vs Messi) che però non è arbitrata da nessuno. Da cui la domanda. Ma non si poteva fare come (almeno una volta, ma dal ‘demòs cratos’ potere popolare di antico greca memoria è passato tanto tempo…) si fa/faceva in democrazia (vedi, appunto, l’antica Atene)? Nel senso che (altro viaggio ancorché ahinoi solo ideale: da Atene si torna a Barcelona) si guarda chi c’era (in quel posto) l’1/1/2017, mediante carta e matita gli si chiede chi vuole che lo governi dopodiché l’“affare” dovrebbe essere fatto. E invece no. Fosse solo perché quelli che hanno testé finito di lavorare nella suesposta “Excelente temporada turistica” hanno voglia e tempo di farsi una passeggiata sulle Ramblas o sui Paseos. Mah!

ITALIA: dagli inciuci di palazzo al para-razzismo pallonaro

Razzismo Firenze-Chiesa-di-S Croce

Firenze, interno Chiesa di Santa Croce

Insieme al sospetto che il Silvio e il Renzi lo stiano mettendo in quel posto al Gentiloni, professionalmente parlando affiora il dubbio, anzi la quasi certezza che non faccia poi tanto bene al turismo una pietra che cade dal soffitto di uno dei più importanti monumenti del Belpaese (la fiorentina Santa Croce) e accoppa un turista straniero. Se non che (vabbè, la notizia del “muerto nel monumento l’han pubblicata, ma è finito lì…-  i Sacri Confini della Patria (siamo o non siamo a cent’anni da Caporetto?) sono scossi da una vicenda parapolitico – pararazzista – pallonara (derby nel senso di “campanile”, nel senso di Inter – Milan, quelli del Milan – beninteso se si dell’Inter – “tutti culi”, Toro – Juve, gli juventini tutti stronzi – epperò in tal caso quasi vero… – etc etc etc fino, financo, a Novara . Pro Vercelli).

Razzismo negli stadi

Razzismo Lotito in sinagoga

Claudio Lotito

Dopodiché cosa non la stanno menando con ‘sta vicenda della Lazio hitlerjugendiana, del razzismo negli stadi. Tanto per fare un esempio: razzista io? Ma no epperò (parafrasando stoltamente la storiella del “rasìsta mì? – no, l’è lu che l’è neghèr”) che cazzo c’entra un povero nerazzurro come me se gli altri tengono per la Juve (nota ladrona di partite)?  Dopodiché (Lazio con la svastika) leggi i giornali ancorché (sedicenti nonché creduti) seri e vedi dedicate intere pagine a squallide manfrine tipo – negli stadi – quei libri (della povera, tragica, magnifica) Anna Frank deposti (previa firma dell’autografo, ça va san dire dell’arbitro) nelle mani di ignari giocatori di balùn che in quel momento prepartita pensano solo a far gòl e ‘purtà a cà di danèe…’). O no? Ma siccome la farsa “must go on” (e per fortuna la vicenda di stronzetti svastikati allo stadio non è tragedia, son solo dei Gran Pirla) ecco il Lotito che prende su, passa dal fiorista e va al Tempio (ma sinagoga fa più “Notte dei Lunghi Coltelli” manca solo Goebbels e vai con deprecazioni, condanne, non si può non…).
Dopodiché, nel congedarmi con un bel Shalòm, chiedo ai Deprecanti del BelPaese: ma, tra la Vetta d’Italia e Capo Passero, quanti (a cominciare da voi) pensate che abbiano letto Anna Frank? E se (invece) lo facessero leggere nelle scuole (vabbé, senza informare la gioventù studentesca che fino a pochi anni fa, e si spera sia finita, una certa religione, e ci siamo capiti, alla parola “giudei” abbinava il non simpatico aggettivo “perfidi”…) invece di distribuirne qualche copia a giovani pallonari che (oltretutto) in quel momento stanno solo pensando a come fare i gol?…

Post scriptum tragico e disperato

Razzismo nello stadio a Roma(Tragico non meno che disperato P.S.) Ma quando, in ‘sto povero non meno che disperato Paese, la si finirà, una volta per tutte, di sciorinare aria fritta, dispensare retorica, metterla sulla tragedia, financo andando a prendersela con 4 pirla dei ‘popolari di curva’???
(Ulteriore ma meno disperato P.S. quantomeno più positivo “turisticamente parlando”….). Il presi laziale Claudio Lotito ha promesso che porterà 100 giovani a Auschwitz a vedere lo sfaccimme che provocarono i nonni (politicamente parlando) di alcuni suoi tifosi della Curva Sud (o quel che l’è). Orbene, ai giovani in partenza si augura Buon Viaggio, nel senso di confortevole (si dà infatti il caso che i tifosi biancazzurri amino ritoccare il cognome del loro ‘presi’– Lotito – in Lo Tirchio… eppertanto non si vorrebbe vedere tanti baldi giovani fare l’autostop…).

Leggi anche:

Hollywood e le quattro ‘S’: Sesso, Successo, Soldi, Scandali

Turismo oggi: riflessioni su viaggi, viaggianti, facenti viaggiare

A Predappio la Casa del Fascio diventa centro di ricerca storica

© RIPRODUZIONE RISERVATA