Sabato 21 Luglio 2018 - Anno XVI
Tutte “speciali”  le dive di Ginevra

Tutte “speciali” le dive di Ginevra

Al recente Salone di Ginevra 2018, che ha celebrato la sua 88^ edizione, ci hanno particolarmente colpito le serie speciali che molte case automobilistiche hanno lanciato nella città svizzera. Dettagli e particolari

Motor Show Ginevra 2018. La “Collezione” Fiat 500 celebra stile e design

Ginevra Collezione-Fiat-500-bicoloreIl marchio Fiat ha presentato al Motor Show di Ginevra 2018 la nuova serie speciale dedicata alla Fiat 500, la Collezione, che vuole celebrare lo stile e il design senza tempo della 500, la sua proverbiale iconicità e la personalità sempre alla moda, disponibile sia in versione berlina che cabrio. La serie 500 Collezione mostra esclusivi abbinamenti di colori e materiali, una cura sartoriale e uno spirito fresco e sofisticato. Dà il benvenuto alla bella stagione con la versione Cabrio, la Fiat 500 Collezione offre uno stile esclusivo grazie ai cerchi in lega da 16″ di serie, i numerosi dettagli cromati, le esclusive livree bicolori “Primavera“, Bianco e Grigio, “Acquamarina“, Bianco e Verde e Avorio Taormina, in alternativa al Bianco Gelato e al Blu dipinto di Blu. Un logo dedicato “Collezione” in corsivo che spicca cromato sul portellone posteriore e la linea di bellezza grigio/bianco/grigio presente sia sulle vetture bicolore che monocolore.

Ginevra 2018 Collezione-Fiat-500

La stessa sobria ma avvolgente eleganza caratterizza anche l’abitacolo che mostra scelte originali. La plancia riprende il colore esterno, bianco nell’abbinamento con il bicolore “Primavera” e verde nell’abbinamento con il bicolore “Acquamarina“. Bicolore anche i sedili, con la Lil logo 500 ricamato, all’altezza delle spalle. Negli interni spicca il logo “Collezione“, ricamato sui tappetini. La nuova 500 Collezione, poi, offre il meglio in termini di connettività e tecnologia. Infine, la gamma motori: è possibile scegliere tra propulsori a benzina, a doppia alimentazione benzina+GPL e gasolio, con potenze da 69 a 95 CV, anche con cambio robotizzato Dualogic e paddle shift.

Motor Show Ginevra 2018. la 124 Spider sportiva di razza

Ginevra 2018 124-spider-s-designA Ginevra ha debuttato anche la 124 Spider S-Design, dedicata a chi esprime il proprio dinamismo anche attraverso la caratterizzazione distintiva della propria vettura. La serie speciale la sportività dell’esaltante roadster a due posti di casa Fiat è basata sul ricco allestimento “Lusso” e si arricchisce di ulteriore dettagli di stile che conquisteranno gli amanti delle performance e delle emozioni della guida a cielo aperto. È infatti di serie un esclusivo pacchetto di accessori che comprende roll-bar, montante anteriore e calotte degli specchietti retrovisori nella colorazione brunita, i cerchi in lega leggera da 17″ dal design specifico, il badge tricolore sul posteriore e la sportiva banda adesiva rossa che sottolinea la fiancata classica, il baricentro basso e l’abitacolo arretrato. Una silhouette slanciata, con proporzioni da sportiva di razza. Non solo stile, ma anche contenuti: la 124 Spider S-Design offre sempre di serie 4 airbag, climatizzatore automatico, radio mp3 con porta USB e quattro altoparlanti, sedili e volante in pelle, plancia inferiore e palpebra del cruscotto con cuciture a vista, cruise control, sistema Keyless go. Non manca il cofano attivo, il doppio scarico cromato e i fari fendinebbia. Le emozioni si amplificano mettendola in moto: la Fiat 124 Spider S-Design è dotata del motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, che eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia, ed è disponibile con cambio manuale a 6 marce e cambio automatico.

Motor Show Ginevra 2018. Le Alfa Romeo su misura

Ginevra 2018 alfa-romeo-4c-spider-italia-

Alfa Romeo 4c spider Italia

Dal brand Alfa Romeo, che da 108 anni affascina gli automobilisti per lo stile italiano capace di evocare al primo sguardo le prestazioni, la tecnologia e il piacere di guida pronti a sprigionarsi avviando il motore, arrivano al Salone di Ginevra 2018 le versioni dalla performance più estrema, dall’esclusività e dalla possibilità di personalizzare la propria Alfa Romeo con una cura e una scelta dei dettagli. Le peculiarità di un abito su misura si ritrovano infatti nelle creazioni su Stelvio, Giulia, 4C Spider e 4C Coupé declinate nel senso ora delle prestazioni, ora della ricercatezza dei materiali, anche attraverso preziose serie speciali.

Ginevra 2018 Alfa Romeo nring

Alfa Romeo NRING

Entusiasmante la serie speciale Nürburgring Edition, a tiratura limitata, Stelvio Quadrifoglio “NRING”: 108 unità, a ricordare la storia di Alfa Romeo. Questa serie speciale, contraddistinta dal badge “NRING”, celebra infatti il SUV capace di percorrere il mitico circuito in 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi, il tempo più basso di sempre nella sua categoria. Quadrifoglio: è sufficiente questa denominazione per identificare una vettura fuori da ogni categoria, avulsa dalla normale segmentazione. Vale per Stelvio e vale per Giulia, anch’essa pronta a stupire a Ginevra 2018 gli occhi del pubblico e a sedurre poi ogni giorno i 108 fortunati possessori della serie speciale Nürburgring Edition, con l’esclusivo badge “NRING”, attraverso, ad esempio, il motore 2.9 V6 Bi-Turbo da 510 CV, il differenziale Active Torque Vectoring, lo Chassis Domain Control (CDC) caratteristici del modello, a cui occorre sommare una livrea dedicata, un naming prestigioso e particolari che concorrono a renderla un esempio dell’eccellenza Alfa Romeo e ricordare le vittorie dell’Alfa Romeo al Nürburgring iniziate negli anni Trenta del secolo scorso, e portano firme prestigiose come quella di Tazio Nuvolari, che vinse il Gran Premio di Germania al volante di una 8C 2300 tipo Monza nel 1932 e di una Tipo B-P3 nel 1935.

Alfa Romeo “Competizione” e “Italia”

Ginevra Alfa-Romeo-4c-grigio-competizione

Alfa Romeo 4c grigio competizione

Spazio anche alla sportivissima 4C, che rappresenta l’essenza sportiva insita nel “DNA Alfa Romeo”: due esemplari, una Coupé e una Spider, nelle serie speciali “Competizione” e “Italia”. La Coupé ha un’indole decisamente più sportiva con una forte ispirazione verso il mondo racing mentre la Spider, capace comunque di regalare prestazioni esaltanti, ha un’indole più elegante e raffinata. Sotto il cofano di entrambe, il potente motore 1750 Turbo Benzina da 240 CV, in alluminio, a iniezione diretta, intercooler e doppio variatore di fase continuo. Ampio impiego di materiali ultraleggeri quali fibra di carbonio per la scocca, l’alluminio per i telaietti anteriori e posteriori e l’SMC (composito a bassa densità) per la carozzeria, le due serie speciali, a tiratura limitata, si distinguono per una caratterizzazione estetica esclusiva. Il colore Grigio Vesuvio Opaco della Coupé abbinata all’esclusiva livrea appositamente studiata per questa configurazione (che ogni cliente potrà decidere se adottare o meno) ne sottolinea l’indole super sportiva. Ulteriori dettagli in carbonio accentuano la sportività della vettura: tetto, spoiler posteriore, calotte specchi, presa d’aria laterale e mascherina dei fari, esaltandola muscolosità e la tecnicità della vettura e richiamando il mondo delle competizioni. Completano la dotazione estetica il paraurti fontale con prese aria in tinta vettura, i cerchi a cinque fori da 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore con trattamento scuro, le pinze dei freni rosse e lo scarico centrale Akrapovič in titanio con funzione dual mode e cornice anch’essa in carbonio. La connotazione sportiva prosegue all’interno: i sedili sono in pelle e microfibra con cuciture rosse, cosi come il volante sportivo, e ad enfatizzare l’esclusività della serie limitata in 108 esemplari contribuiscono infine la targhetta numerata sul tunnel centrale e l’inserto plancia in alluminio con grafica dedicata “Competizione”. La serie speciale Spider “Italia” si distingue per il colore della carrozzeria in Blu Misano, esclusivo dei 108 esemplari di questa versione da collezione. Esteriormente spiccano i cerchi a cinque fori di misura asimmetrica, 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore, e le pinze freno gialle, che richiamano le cuciture di sedili, plancia, volante e pannelli porta. La fiancata, poi, ospita lo sticker tricolore dedicato “Spider Italia”.

Motor Show Ginevra 2018. Le Maserati “Nerissimo”…

Ginevra 2018 Maserati-Ghibli-nerissimo

Maserati Ghibli Nerissimo

Maserati ha lanciato una versione personale e molto dei modelli Ghibli, Quattroporte e Levante, chiamata Nerissimo. Esternamente la versione “Nerissimo” aggiunge una vernice nera alla carrozzeria, le rifiniture sempre nere, tra cui una griglia verniciata con questa tonalità, i vetri sono oscurati, terminali di scarico e cerchi, con rimanenti finiture cromate che diventano scure. All’interno i rivestimenti e le rifiniture sono nere, anche se c’è la possibilità di avere rifiniture interne in fibra di carbonio su Ghibli e Quattroporte. Nel SUV  Levante, è disponibile una protezione sottoscocca aggiuntiva, così come l’opzione di dipingere i fari antinebbia in nero per adattarsi al resto dell’auto. Una selezione di cerchi da 20 pollici e 21 pollici è disponibile su tutti i modelli. Nella Ghibli si hanno sedili sportivi riscaldabili, un volante riscaldato, vetri oscurati e una tendina parasole posteriore motorizzata, mentre nella Quattroporte una selezione di piccoli aggiornamenti tecnologici come Lal’accesso senza chiave esteso anche alle porte posteriori.

…e la Maserati Sciàdipersia

Ginevra 2018 maserati-5000-scaidipersia-1959

Maserati 5000 Scaidipersia 1959

Touring Superleggera ha esposto un modello che racchiude nel proprio nome una fase particolarmente felice nella storia dell’atelier di Rho e di Maserati. Si tratta di Maserati GranTurismo Sciàdipersia, una reinterpretazione Touring Superleggera della attuale “GT” del Tridente. Touring Superleggera Sciàdipersia sarà allestita in non più di dieci esemplari: una produzione volutamente “limitatissima”, per mantenere la assoluta esclusività del modello, da una parte, e rinsaldare una liaison storica con la celebre Maserati 5000 GT che Touring Superleggera completò nel 1958 su espresso desiderio dello Scià di Persia Reza Pahlevi e, da allora, assurta a modello-icona nella espressività di discreta sportività e grande eleganza che caratterizza la produzione Maserati.

Ginevra 2018 Maserati-GranTurismo-Sciàdipersia-by-Carrozzeria-Touring-Superleggera

Maserati GranTurismo-Sciàdipersia, Carrozzeria Touring Superleggera

Nel dettaglio, la nuova Sciàdipersia viene allestita in conformità alle esclusive tecniche di fabbricazione Touring Superleggera, con l’impiego di pannelli carrozzeria sostanzialmente differenti nella forma rispetto a quelli impiegati per la realizzazione delle linee esterne di Maserati GranTurismo, in un progetto rivolto all’esaltazione dello stile e di una ulteriore personalità della vettura. Totalmente ridisegnato il frontale, che mette in evidenza un “muso” monolitico nel quale una sottile fascia orizzontale racchiude, agli angoli estremi, la fanaleria a Led, e si apre in una stilizzazione della calandra Maserati. Una analoga finitura cromata sottolinea i montanti posteriori, che regalano al profilo di Maserati GranTurismo un’immagine tutto sommato inedita. Interessante, nel gioco delle nuove proporzioni, l’accenno di “coda”, un po’ più evidente rispetto al modello “di serie”, e che contribuisce ad accentuare l’immagine “vintage” del corpo vettura di Touring Superleggera Sciàdipersia (particolarmente felice, in questo senso, la riproposizione del doppio “scalino” longitudinale posteriore, che riecheggia la analoga soluzione di stile della 5000 GT di quasi sessant’anni fa). Altrettanto esclusive appaiono le rifiniture scelte dagli artigiani dell’atelier di Rho per la definizione dell’abitacolo, che fanno affidamento ad una completa personalizzazione incentrata sull’utilizzo di pelli pregiate ed esclusivi accenti in alluminio.

continua a pagina 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA