Domenica 14 Agosto 2022 - Anno XX
Velo della Madonna (foto: Ganzthorn)

Velo della Madonna (foto: Ganzthorn)

In quota tra le Pale di San Martino in autunno

Impianti e rifugi aperti tra fine settembre e ottobre. Eventi a tema e appuntamenti per scoprire le Dolomiti e godersi un primo assaggio d’autunno. Il meraviglioso spettacolo del foliage

Funivia Rosetta foto di Enrica Pallaver

Funivia Rosetta foto di Enrica Pallaver

A San Martino di Castrozza le escursioni in alta quota continuano anche con l’inizio dell’autunno. Gli impianti di risalita sono aperti il 29-30 settembre, il 6-7 e 13-14 ottobre. In questi tre fine settimana resteranno aperti anche i rifugi alpini Canali “Treviso”, Pradidali, Rosetta, Velo della Madonna e Mulaz. I trekker saranno accolti sull’Altopiano delle Pale con una serie di eventi in cui la protagonista assoluta sarà la montagna: dalla serata dedicata ai ghiacciai e ai cambiamenti climatici agli incontri con esperti alpinisti, fino all’appuntamento dedicato alle famiglie, la prima “Notte in Rifugio”, per avvicinare alla montagna anche i più piccoli e le loro famiglie.

Pale di San Martino, lo spettacolo del foliage

Desmontegada-foto-di-Roberto-de-Pellegrin

Desmontegada foto di Roberto de Pellegrin

Il periodo a cavallo tra settembre e ottobre regalerà lo spettacolo del foliage. Un’esplosione di colori da ammirare in sella a una mountain bike, mentre si pratica downhill o semplicemente a piedi, immersi nel silenzio della natura. Nei tre weekend saranno a disposizione delle navette gratuite per raggiungere due luoghi simbolo del Parco Paneveggio Pale di San Martino, la Val Venegia e la Val Canali, con paesaggi da cartolina incorniciati dalle dolomitiche Pale.
Per avventurarsi alla scoperta del gruppo più esteso delle Dolomiti in questa stagione è sempre utile seguire i preziosi consigli delle Guide Alpine di San Martino di Castrozza e Primiero.
Nel mese di settembre si sono tenute tante iniziative. Nel weekend dal 7 al settembre si è andati a conoscere le mitiche “Aquile”, mentre a San Martino di Castrozza si celebreva la prima Festa delle Dolomiti, una tre giorni tutta dedicata alle Pale di San Martino, con arrampicate, escursioni, concerti, fiaccolate, una spettacolare calata in corda dal campanile della chiesa del paese e gli immancabili sapori della tradizione gastronomica trentina.
Molti anche gli eventi legati al gusto, una golosa tentazione per chi alla fatica preferisce la buona tavola. Si è inizito l’1 – 2 settembre con la Festa del Canederlo a Imèr, il 7-9 settembre con la Festa delle Brise nella Valle del Vanoi per finire con la Gran Festa del Desmontegar, quattro giorni dal 20 al 23 settembre per celebrare il rientro degli animali dall’alpeggio con la Desmontegada più lunga dell’intero arco alpino.

Leggi anche:

Bottiglie Aperte: vino tra innovazione e design

Comacchio celebra la regina delle valli: l’anguilla

Castelli aperti al pubblico in Friuli Venezia Giulia

© RIPRODUZIONE RISERVATA