Domenica 15 Settembre 2019 - Anno XVII
Villa Pisani Bolognesi Scalabrin Vescovado

Villa Pisani Bolognesi Scalabrin Vescovado

Una primavera di fiori e colori

Su e giù per la penisola alla ricerca di fioriture profumate. Una rassegna di colori, di profumi, di esposizioni, di opere di giardinaggio e parchi romantici.

Fiori e colori. Primavera in Val Di Non: distese di meli in fiore

Fiori e colori val-di-non-Fioritura_Meli_di-Marta-Eccher

Val di Non, la fioritura dei Meli di Marta Eccher

Il fitto calendario di “Aprile dolce fiorire”, le visite guidate a Castel Valer e Castel Nanno e il trenino dei castelli. Occasioni da non perdere per dedicarsi in modo divertente alla scoperta di un territorio bellissimo e generoso. In Val di Non da metà aprile, le morbide pendici della valle si tingono interamente di bianco. Un fenomeno che ogni anno magicamente si ripete: la fioritura dei meli. Le gemme schiudono milioni di petali e un intenso profumo si spande nell’aria, creando uno straordinario spettacolo della natura.

Per rendere omaggio allo splendore della sua primavera, la Val di Non ha creato un programma ricco di appuntamenti e iniziative pensate per mettere d’accordo tutti: famiglie, amanti della natura, gastronauti, coppie in cerca di romantiche suggestioni country style, runner, trekker e appassionati di monumenti resi affascinanti da secoli e secoli di storia.

Aprile dolce fiorire” è sicuramente una delle iniziative più belle. Il fittissimo calendario degli appuntamenti presenti sul sito www.apriledolcefiorire.com, prende il via il 6 aprile e va avanti fino al 5 maggio. Tra le altre cose, propone passeggiate gastronomiche; menù tematici con ricette a base di fiori ed erbe di stagione; escursioni guidate a luoghi unici come il Santuario di San Romedio, tra i monumenti sacri più belli d’Europa; visite ad alcune cantine; wine trekking; passeggiate tra i meli in fiore e, novità recente, visite a coltivazioni in fiore di mirtilli.
www.visitvaldinon.it

Fiori e colori. Lonato del Garda “Fiori nella Rocca”

Fiori e colori Fiori nella-Rocca-a-Lonato

Fiori nella Rocca a Lonato del Garda

Dal 12 al 14 aprile 2019 alla Rocca Visconteo-Veneta di Lonato del Garda si svolge “Fiori nella Rocca”, mostra mercato di piante rare, giunta alla dodicesima edizione. Fra gli eventi collaterali, una raffinata Mostra di abiti da sposa creati da Lucia Zanotti (nota stilista che ha vestito anche la dinastia Kennedy), lezioni di composizione floreale, corsi di potatura.
Il fascino di piante e fiori rari unito a quello di storia ed arte. Questa la formula alla base di Fiori nella Rocca, ospitata nell’imponente cornice della quattrocentesca Rocca di Lonato del Garda (Brescia), Monumento nazionale dal 1912, dalle cui mura si gode di un’incantevole vista sul bacino del Benaco.

I visitatori avranno la possibilità di coltivare la loro passione per il verde e il giardinaggio e visitare una delle principali fortificazioni del Nord Italia (animata per l’occasione da mostre, incontri, corsi e da una serie di attività pensate per intrattenere e divertire anche i bambini) e l’affascinante complesso museale della Fondazione Ugo Da Como in cui è inserita, con i giardini e la straordinaria casa-museo del Podestà.

Selezionati dal Garden Club Brescia e dalla Fondazione Ugo Da Como, ideatori dell’evento, saranno presenti i più importanti vivaisti, coltivatori e ricercatori di essenze rare italiani, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e orticole particolari, agrumi, ulivi e palmizi, pelargoni, iris, lavande, clematis, piante acquatiche, piante grasse, tillandsie, frutti antichi, ortensie, camelie.
www.fiorinellarocca.it

Fiori e colori. Torna Merano Flower Festival

Fiori e colori Merano Flower-Festival

Merano Flower Festival

Dal 25 aprile Merano, già più volte definita “Città giardino”, ospiterà la seconda edizione di Merano Flower Festival, non solo mostra mercato di fiori e piante ma anche un happening del buon vivere, grazie a eventi, manifestazioni, musica, arte, laboratori tutti accomunati dal tema “Fiori”. L’elegante città di Merano è il palcoscenico naturale ideale per ospitare un evento sui fiori e la stessa città si trasforma, per l’occasione, in un bouquet variopinto, dall’atmosfera elegante e affascinante. Epicentro della manifestazione saranno le passeggiate lungo il Passirio, dove si svolgerà una mostra mercato dei fiori e delle piante, a ingresso gratuito, con un ricco programma di eventi correlati.

Sarà possibile acquistare fiori e piante dai migliori vivaisti d’Italia. Ma anche partecipare a corsi e workshop per adulti e bambini, dove imparare a sviluppare il proprio “pollice verde”. Un vero “festival” non è solo un mercato… la manifestazione floreale prevede, infatti, una serie di eventi che tinteggeranno l’atmosfera.

In occasione di Merano Flower Festival sarà anche possibile visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff, a soli 3 km dal luogo di svolgimento della manifestazione. I Giardini si estendono a digradare su una superficie complessiva di 12 ettari e riuniscono in un anfiteatro naturale paesaggi esotici e mediterranei. In oltre 80 ambienti botanici prosperano e fioriscono piante da tutto il mondo. Vedute mozzafiato sugli scenari montani circostanti e sulla città di Merano.
www.merano.eu

Fiori e colori. Alla Reggia di Colorno “Nel Segno del Giglio”

Fiori e colori Reggia di Colorno

Reggia di Colorno

C’è aria nuova a Colorno alla mostra mercato del giardinaggio di qualità giunta alla 26^ edizione. Immutata la magnifica location della manifestazione: il Parco storico della sontuosa Reggia di Maria Luisa d’Austria, già dei Farnese. Nuova, invece, la data: 12,13,14 aprile. Quest’anno, più che mai, si vuole puntare sulla qualità. Garantire al visitatore che viene a Colorno anche da lontano il piacere di scoprire piante e idee nuove, interloquire con esperti di livello, trascorrere una giornata speciale in un contesto storico-ambientale unico qual è quello della Reggia con il suo grandioso Parco.

Fra le nuove iniziative, “Nel Segno del Giglio” 2019, proporrà una serie di “Balconi d’Autore”, per situazioni di pieno sole, mezz’ombra, ombra. Per chi voglia trasformare il balcone in un utile orto. Proposte da trasferire a casa a prezzi predeterminati, idee di pronto uso. Perfette per chi non ha particolari conoscenze di giardinaggio o per chi, già esperto, cerca suggestioni e idee fresche.

Nel Segno del Giglio” si allarga al settore delle attrezzature da giardino, agli arredi e alle luci, proponendo espositori tra i più qualificati e originali del settore. I visitatori troveranno interessanti laboratori creativi per adulti e bambini, gazebo con proiezioni continue per ammirare i più bei giardini d’Italia e d’Europa, degustazioni a tema e un ricco programma di eventi. La piccola ristorazione sarà a cura del noto chef stellato Massimo Spigaroli, per un piacevole assaggio dell’ottima cucina di Parma, capitale mondiale della gastronomia Unesco.
www.nelsegnodelgiglio.it

Fiori e colori. Castello di Tabiano “Fiori, saperi, sapori”

Fiori e colori Castello-di-Tabiano-Fiori,-Saperi,-Sapori

Castello di Tabiano

Il 6 e 7 aprile 2019 la 1ª edizione “Fiori, saperi, sapori” l’evento che celebra il florovivaismo, il buon cibo e l’artigianato. La sede è fra le meraviglie del Castello di Tabiano (PR) e delle Terme di Berzieri di Salsomaggiore. Tra le colline che sovrastano la Pianura Padana aprendo lo sguardo al panorama che dall’Appennino guarda alle Alpi. Il millenario Castello di Tabiano e il suggestivo borgo in Provincia di Parma si adornano di piante dai colori meravigliosi. Si inebriano di cibi e si decorano di rari pezzi di artigianato.

Sabato 6 e domenica 7 aprile, i migliori espositori tra florovivaisti, esperti di buon cibo e di artigianato daranno vita ad un evento coinvolgente e da assaporare. Nelle vecchie stalle del maniero sarà allestito il settore food, con i prodotti tipici del territorio, come il culatello, funghi porcini, miele, mentre il cuoco del ristorante del Castello di Tabiano sarà ai fornelli per preparare specialità gastronomiche. Per i visitatori, la possibilità di conoscere fiori di ogni varietà possibile, provare prelibatezze e scoprirne le origini, acquistare le originali lavorazioni degli artigiani, con il privilegio di esplorare il Castello – che è uno dei più importanti monumenti di difesa dell’epoca feudale nell’Emilia.
www.castelloditabiano.com

Fiori e colori. Giardinity Primavera a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin

Fiori e colori Giardinity-Primavera-2019

Giardinity Primavera 2019

Tutti i giorni, fino al 25 aprile 2019, la quarta edizione di “Giardinity primavera – I Bulbi di Evelina Pisani” si svolge a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana (Padova). Il grandissimo prato del parco romantico della Villa si trasforma in un quadro impressionista. Si può ammirare la fioritura di 100mila tulipani bellissimi e coloratissimi, con 25mila nuove tonalità e specie rispetto alla scorsa edizione, che si andranno a mescolare all’erba e ai fiori spontanei di primavera.

L’installazione “naturale” quest’anno si arricchisce di un sentiero blu di muscari con infiorescenze tra l’indaco e l’azzurro che disegneranno una sorta di fiabesca “strada azzurra” che conduce ai tulipani. Il programma delle attività comprendono: visite guidate, incontri letterari e culturali, laboratori e attività ludiche per bambini e ragazzi. Non mancano mostre, corsi di composizioni floreali, corsi di cucina con erbe, fiori e frutta, lezioni botaniche e “Le petit festival primaverile di piante, fiori e artigianato”. Novanta differenti varietà e colori di bulbi, con petali piumati, frangiati o lisci, che si mescolano, in un arcobaleno di tonalità, all’erba e ai fiori spontanei nel giardino informale della storica Villa Pisani Bolognesi Scalabrin.
www.giardinity.itwww.villapisani.it

Fiori e colori. Villa della Pergola e il fascino senza tempo dei glicini

Fiori e colori Giardini_glicini1_ph-Matteo-Carassale_Archivio-Villa-della-Pergola

Festa del glicine (ph Matteo Carassale, Archivio Villa della Pergola)

Riaprono al pubblico i Giardini di Villa della Pergola ad Alassio con le prime fioriture della collezione di glicini: 35 varietà diverse per forme e colori che nel linguaggio dei fiori simboleggiano l’amicizia e la riconoscenza. A questo magnifico fiore dalla fragranza intensa e particolare è dedicato anche il laboratorio “Profumo di glicine”, in programma il 13 e 14 aprile. Negli anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, proprio durante la loro fioritura, Ruth Hanbury era solita organizzare la “Festa del glicine” alla quale partecipavano scrittori, giornalisti e l’aristocrazia britannica che viveva in Liguria.

Villa della Pergola è un luogo unico dove natura, storia e charme si fondono in un tutt’uno. Oltre ai rigogliosi giardini, che ospitano spettacolari collezioni botaniche come quella degli Agrumi e quella degli Agapanti (Agapahantus). Unica in Italia e la più importante d’Europa in quanto a numero e variet. Riaprono anche il ristorante NOVE e il Relais, inserito nella rete Small Luxury Hotels of The World. Villa della Pergola fa parte dell’Associazione Parchi e Giardini d’Italia, del network dei Grandi Giardini Italiani ed è tra i soci fondatori del network Ligurian Gardens, rete che unisce alcune delle ville e dei parchi storici della Liguria.
www.giardinidivilladellapergola.com

Fiori e colori. Ischia al via la stagione ai Giardini La Mortella

Fiori e colori Giardini La Mortella

Giardini La Mortella

Nella prima settimana di Aprile apertura completa per il meraviglioso giardino tropicale di Forio d’Ischia che accoglierà il pubblico con le incantevoli fioriture primaverili e tante novità. Verrà inaugurata martedi 2 Aprile la stagione 2019 dei Giardini la Mortella (Forio, Ischia) la meravigliosa oasi tropicale della Fondazione William Walton che sarà pronta ad accogliere il pubblico. Sabato 6 Aprile sarà invece la data d’inizio della lunga stagione concertistica dei Giardini La Mortella, una delle attività culturali simbolo della Fondazione William Walton che onora in questo modo la propria missione istituzionale.

I Giardini La Mortella si preparano alla nuova stagione con un calendario denso di appuntamenti: a Pasquetta ad esempio è attesa la Caccia al tesoro botanico in collaborazione con il network Grandi Giardini Italiani, mentre a maggio e a ottobre si terranno i corsi di pittura Botanica ad acquerello “La flora di Lady Walton”, curati dalla pittrice Maria Rita Stirpe.
A Luglio e Agosto tutti i martedì alle 21 – nel clou della stagione turistica ischitana – da non perdere saranno le visite notturne sensoriali. Accompagnati da guide, i visitatori verranno invitati ad immergersi nelle magiche serate estive, con i loro profumi esotici, lo sfavillio delle lucciole e i fiori tropicali notturni.
www.lamortella.org

Leggi anche:

Calabria: paesaggi spettacolari tra montagna e mare

Estate a La Thuile: natura e paesaggi da vivere

Orchideenwelt, il mondo delle orchidee si trova in Alto Adige

© RIPRODUZIONE RISERVATA