Giovedì 6 Maggio 2021 - Anno XIX
Isole Tremiti San Nicola (foto: Floring Lontaru)

Isole Tremiti San Nicola (foto: Floring Lontaru)

Vacanze nelle isole italiane covid-free. Alle Tremiti la pandemia è sconosciuta

Le Tremiti sono un piccolo scrigno di bellezza per trascorrere le prossime vacanze. L’arcipelago pugliese delle Isole Tremiti dette anche “Diomedee”, in provincia di Foggia, possono a ragione definirsi Covid-freed.

isole-tremiti San Domino

San Domino, Isole Tremiti

La somministrazione dei vaccini che procede spedita consente di immaginare un’estate al sicuro. È il tempo di cominciare a pensare alle prossime vacanze. Per chi desidera restare lungo le coste del nostro Bel Paese suggeriamo un’idea da vivere lontano dal caos e dagli assembramenti. Immersi nella natura in una riserva protetta nelle trasparenti acque dell’Adriatico.

Parlo dell’arcipelago pugliese delle Isole Tremiti dette anche “Diomedee”, in provincia di Foggia. A un’ora dalla costa del mare Adriatico, questo gruppo di isole sono uno dei luoghi incontaminati dal covid. Nessun contagio ha colpito la popolazione da quando è iniziata la pandemia.
Le Tremiti, fanno parte del Parco Nazionale del Gargano e sono state dichiarate Area Marina Protetta dal 1989 per proteggere uno degli habitat naturali più belli del mediterraneo.

Isole Tremiti uno spettacolo da vivere

isole-tremiti-natura-uccello

A stretto contatto con la natura

Da sempre vocate al turismo, le Tremiti sono uno spettacolo della natura. Offrono una ricca vegetazione acque cristallinee in un mare incontaminato e ricco di fauna, ideale per le immersioni. Da visitare la rigogliosa pineta  sull’isola di San Domino, senza trascurare  le numerose piccole grotte come la Grotta del Bue Marino, profonda 70 metri e la Grotta delle Viole che prende il nome dalla colore violacea delle alghe calcaree che tappezzano le pareti sommerse.

San-Nicola-abbazia-S-Maria-a-Mare-foto-Anna-Biffani

Isola San Nicola, abbazia di S. Maria a Mare (foto: Anna Biffani)

A 200 metri da San Domino si trova l’isola di San Nicola con la millenaria abbazia di S. Maria a Mare, che si erge dal porticciolo, abitata dai benedettini nell’XI secolo. Per arrivare all’ultima torre di guardia, il “Cavaliere”, che si affaccia sulla distesa del “Pianoro”. Da qui si può ammirare dall’alto l’intero arcipelago ed emozionarsi davanti al tramonto.
Oltre alle sopra citate isole abitate di San Domino e San Nicola, fanno parte dell’arcipelago: la selvaggia Caprara, l’affascinante isolotto del Cretaccio e la lontana e inaccessibile Pianosa.

Splendide calette nascoste

Isole TremitiAd eccezione dei mesi estivi, le Isole Tremiti sono abitate soltanto da circa 200 persone che vi risiedono tutto l’anno. Il mese di agosto è quello maggiormente frequentato dai vacanzieri.
La moltitudine di insenature naturali fa sì che, anche nel mese più turistico, si può soggiornare in una delle splendide calette restando distanziati ben oltre i 2 metri.

Nonostante le Isole non siano state colpite dall’emergenza sanitaria, la popolazione è stata vaccinata e si appresta ad accogliere i turisti nel pieno rispetto delle norme anti-covid.
I controlli che sono stati sempre molto rigidi hanno permesso alle Isole Tremiti di rimanere Covid-free. Le isole dell’arcipelago sono luoghi ideali per una vacanza sicura.

Leggi anche:

Sirmione: Acqua, Aria, Storia, Natura, Benessere

Pianosa, da carcere a luogo naturale protetto

Parco del Mincio: natura, gusto, cultura

© RIPRODUZIONE RISERVATA