Domenica 26 Giugno 2022 - Anno XX
Walter Savant-Levet

Walter Savant-Levet

A Montanaro il 26 dicembre il concerto su un organo da 2700 canne

Tornano i concerti dal vivo e torna la tradizione di Santo Stefano del comune del torinese. Walter Savant-Levet suona uno strumento di origine ottocentesca.

Montanaro organo con 2700 canne

Chiesa di S. Maria Assunta il monumentale organo di 2700 canne

A Montanaro il 26 dicembre ci sarà il tradizionale concerto di Santo Stefano, nella chiesa di Santa Maria Assunta. Sospeso nel 2020 per via del lockdown, l’evento è atteso da molti, in città e in provincia. Il concerto di Santo Stefano, nella cittadina a poche decine di chilometri da Torino, si tiene infatti ogni anno dal ’96 ed è quasi un simbolo per molti amanti della musica classica del piemontese. Quest’anno sarà il maestro Walter Savant-Levet a suonare sull’organo di Montanaro, un monumentale strumento di 2700 canne di fattura ottocentesca.
Walter Savant-Levet suonerà brani tratti da uno degli ultimi cd editi da Antichi Organi del Canavese, uscito nel 2019, frutto di uno studio filologico sull’organo Serassi della chiesa dei santi Michele e Solutore di Strambino. In programma, musiche di Bernardo Storace, Georg Muffat, Giovanni Morandi, Vincenzo Antonio Petrali.

Montanaro: 25 anni di passione per la musica

campanile-Montanaro concerto per organo

Il campanile di Montanaro con la scala a chiocciola che porta in cima

Il concerto è occasione per festeggiare i 25 anni di attività di Antichi Organi del Canavese, collana discografica senza scopo di lucro, che cura e promuove l’evento insieme alla Pro Loco di Montanaro e con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e del Comune di Montanaro.

L’organo della chiesa di Santa Maria Assunta a Montanaro è il vanto della città: si tratta di uno strumento storico, la cui prima costruzione risale al 1810, a cura dei fratelli Giovanni e Giacinto Bruna di Miagliano (Bi). I Bruna realizzarono uno strumento imponente, il più grande costruito da loro e tuttora uno degli organi più maestosi del piemontese. L’organo di Montanaro fu poi ricostruito, quasi per intero, da Giacomo Vegezzi-Bossi nel 1872 e fu infine restaurato nel 1996. Proprio in occasione dell’ultimo restauro, Adriano Giacometto, studioso di musica e storia organaria e Roberto Ricco, musicista e tecnico del suono, inaugurarono l’attività di Antichi Organi del Canavese con un cd registrato a Montanaro e avviarono la tradizione del concerto del 26 dicembre.

Il maestro Walter Savant-Levet

cella campanaria

Cella campanaria

Walter Savant-Levet, torinese, classe 1960, ha collaborato spesso con Antichi Organi del Canavese e ha già suonato l’organo di Montanaro in precedenti occasioni. Diplomato in pianoforte, organo, composizione, musica corale e direzione di coro e didattica della musica al Conservatorio di Torino, nel 1988 ha vinto il primo premio al concorso nazionale di Noale (Venezia), nello stesso anno ha vinto il quarto premio al concorso internazionale Bach di Lipsia (Germania). Quattro anni dopo ha nuovamente partecipato a quest’ultimo classificandosi terzo. Ha vinto il terzo premio al concorso internazionale di Odense (Danimarca). Ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero.

Informazioni utili

Concerto di Santo Stefano, 26 Dicembre 2021, con il maestro Walter Savant-Levet.
A cura di Antichi Organi del Canavese e Pro Loco di Montanaro, con il patrocinio di Città Metropolitana di Torino e Comune di Montanaro. Chiesa di Santa Maria Assunta, piazza della Chiesa, Montanaro. Ore 15.00, ingresso libero, obbligo di mascherina e Green Pass.
Info al pubblico: Roberto Ricco, 335 5454623, info@antichiorganidelcanavese.it

Leggi anche:

Danilo Pelliccia, un romano sotto la Mole

Natale a Peschiera del Garda “un bosco incantato”

Musei Civici di Venezia aperture straordinarie

© RIPRODUZIONE RISERVATA