Venerdì 7 Ottobre 2022 - Anno XX
Tenuta Piana di Cernera, famiglia intenta alla raccolta delle more (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

Tenuta Piana di Cernera, famiglia intenta alla raccolta delle more (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

Di ‘Mora in Mora’

Primo tour esperienziale con gusto in cerca di more sui contrafforti delle Murge in provincia di Taranto. Un habitat ideale per la coltivazione dei “frutti di bosco”. Raccolte e mangiate. Una divertente esperienza da fare con la famiglia e in compagnia.

Piccola raccoglitrice alla scoperta dei sapori

Piccola raccoglitrice alla scoperta dei sapori (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

In agro di Massafra, provincia di Taranto, abbiamo partecipato a “More and More”, primo tour esperienziale per conoscere le proprietà poco note delle more. L’incontro si è svolto presso la tenuta Piana di Cernera, sita nell’omonima contrada, posta ad oltre 400 metri d’altitudine sui contrafforti delle Murge. Qualche anno fa, i coniugi Dora e Salvatore Maraglino, decisero di destinare una parte della loro proprietà terriera, prossima all’abitazione familiare, alla coltivazione di more. Tale scelta fu determinata dalla consapevolezza di poter ottenere un prodotto dall’alto valore nutrizionale.

La situazione morfologica del terreno, circondato da vegetazione sempreverde e da macchia mediterranea, rappresenta un habitat idoneo alla coltivazione dei cosiddetti “frutti di bosco”. Con lungimiranza la famiglia Maraglino pensò di evitare, durante la raccolta, di essere ripetutamente graffiati dalle onnipresenti spine dell’arbusto. Come? Reperendo opportunamente un cultivar che non presentasse l’inconveniente tipico della pianta spontanea.

È tempo di raccolta

more Il piacere della raccolta e dell'assaggio

Il piacere della raccolta e dell’assaggio (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

Insieme agli altri ospiti, nel caldo e afoso pomeriggio di fine agosto, siamo stati invitati a inoltrarci tra i filari e raccogliere le bacche. Importante notazione, raccogliere le più mature, contraddistinte dal colore nero intenso, tralasciando quelle verdi o rosse. L’obbligo per tutti era di consumarle appena colte o farne una piccola scorta per realizzare ricette casalinghe di confetture, sciroppi o liquori.

L’inevitabile gara ha visto, da subito, adulti e bambini cimentarsi nella ricerca dei neri frutti. Il caldo della giornata stemperato da una leggera brezza ha gradevolmente ridotto la temperatura. Mentre il sole tramontava, all’allegra competizione ha fatto seguito una “dolcissima” degustazione che ha esaltato e dato il giusto riconoscimento alla cordialissima signora Dora, autrice delle squisite torte e crostate, naturalmente di more!

Proprietà nutrizionali delle more

Crostata di more

Crostata di more (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

È un frutto a basso contenuto calorico con presenza di zuccheri, fibre e sali minerali oltre a essere ricco di vitamina C ed E, ideali per la cura di reumatismi e artrosi. Hanno effetto lassativo, contengono antiossidanti utili per abbassare i livelli di colesterolo, possono ridurre il rischio tumorale, agevolano la coagulazione del sangue e, infine, non hanno nessuna controindicazione, salvo casi di intolleranza. Insomma, un insieme di proprietà che indurrebbero ad incentivare il consumo di questo frutto.

Confettura di more della signora Dora

Confettura di more della signora Dora (ph. © emilio dati – mondointasca.it)

Per ripetere la nostra esperienza presso la tenuta Piana di Cernera bisognerà attendere il raccolto di luglio e agosto prossimi. Nel frattempo l’azienda ha in programmazione altre esperienze sensoriali che saranno legate all’esplorazione del territorio circostante: un’area ricca di percorsi trekking e cicloturistici che collegano vicine riserve naturalistiche immerse in un rustico ma fiabesco paesaggio naturale.

Azienda biologica Piana di Cernera – Massafra (TA) – via Lago Maggiore – 320 0815232 – fruttiminori.murgia@gmail.com – GPS: 40° 39′ 50″ N 17° 07′ 45″ E

Leggi anche:

Val di Non, “Pomaria” torna più ricca che mai

Crociera “L’altra Vacanza”

Lazio, la straordinaria Valle dell’Aniene

© RIPRODUZIONE RISERVATA