Sabato 20 Aprile 2024 - Anno XXII

Weekend a Roma nel museo a cielo aperto

Roma Trinità dei Monti (ph. Ptra da Pixabay)

Come organizzare un fine settimana nella città tempio della cristianità: soggiorno, deposito bagagli e luoghi da visitare.

Roma (ph. Udo da Pixabay)
Panoramica su Roma (ph. Udo da Pixabay)

Roma è una delle mete più amate dai turisti di tutto il mondo. Qui vengono custoditi secoli di storia ed in ogni angolo è possibile ammirare la bellezza e la grandezza di questa città che viene definita un museo a cielo aperto. Dal Colosseo ai Fori e da Castel Sant’Angelo ai Musei Vaticani, passare un solo week-end a Roma può non essere sufficiente a visitare tutto quello che vale la pena vedere. Però è possibile sfruttare tutto il tempo a disposizione prima di effettuare il check-in in albergo e dopo il check out.

A tal riguardo, per incamminarsi tra le vie della città in completa tranquillità è opportuno trovare un deposito bagagli sicuro a Roma in cui lasciare le proprie valigie. A questo proposito, un aiuto arriva da Bounce, una piattaforma innovativa che permette di trovare in pochi click partner verificati e prenotarli direttamente online. 

Come arrivare a Roma e dove soggiornare

Valigie (ph.-tookapic-da-Pixabay)
Deposito bagagli (ph.-tookapic-da-Pixabay)

I depositi bagagli a Roma coincidono spesso anche con le stazioni principali, come Termini, che è la più grande, o la stazione Tiburtina, a seconda del servizio ferroviario di riferimento. Ma ovviamente a Roma si arriva anche in aereo, tramite l’aeroporto di Fiumicino, snodo cruciale sia di voli nazionali che internazionali, che tramite il più piccolo di Ciampino, dedicato soprattutto ai voli low-cost.

Sistemati i bagagli, per soggiornare a Roma avendo comunque un collegamento con le principali stazioni metropolitane o linee autobus, si possono scegliere sia alberghi dislocati in tutto il territorio e in periferia, che bed & breakfast più economici ma altrettanto pratici. Ovviamente, qualora ci si sposti in auto, occorre anche verificare la presenza di un parcheggio dedicato o comunque non troppo lontano dall’alloggio.

LEGGI ANCHE  In aereo come sulla metropolitana

Cosa vedere a Roma

Roma Colosseo (ph. Andrea Albanese da Pixabay)
Roma Colosseo (ph. Andrea Albanese da Pixabay)

Se si passa il week-end a Roma, una delle tappe obbligate è sicuramente l’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come Colosseo, che ha anche una stazione metro dedicata. Patrimonio dell’Umanità secondo UNESCO, il Colosseo è stato teatro di spettacoli di gladiatori e manifestazioni di ogni genere. Era anche un punto di riferimento per l’antica civiltà romana.

I Fori, invece, si snodano proprio a due passi da qui: sono denominati anche Fori imperiali in quanto eretti proprio in onore dei grandi imperatori dell’epoca. Si possono infatti distinguere il Foro di Cesare, di Traiano e di Augusto tra i più noti. 
Altro simbolo di Roma, inserito molto spesso in film storici, è la Fontana di Trevi, che in epoca augustea aveva il compito di portare acqua al Campo Marzio dal vicino Aniene: lo spirito barocco è stato interpretato perfettamente da Nicola Salvi e anche da Pietro Bracci, che ha realizzato la statua al centro.

Arte e opere di grandi maestri

Roma Castel Santangelo (ph. Mauricio A. da Pixabay)
Castel Santangelo (ph. Mauricio A. da Pixabay)

Si incontrano invece nella storica Piazza San Pietro le opere di Michelangelo e del Bernini, che hanno realizzato rispettivamente la cupola della Basilica omonima e la piazza antistante. Una volta qui, inoltre, vale la pena visitare anche i Musei Vaticani, dove sono custoditi gioielli dell’arte come quelli realizzati da Giotto, Raffaello, Caravaggio, Carrà, Dalì e van Gogh, solo per citarne alcuni.

Suggestivo, specie con l’illuminazione notturna, è Castel Sant’Angelo, inizialmente costruito come luogo di sepoltura. E non può mancare una passeggiata a Trinità dei Monti, scendendo lungo la mitica scalinata di Piazza di Spagna dove troneggia La Barcaccia del Bernini; oppure lungo via del Corso, ricca di negozi e che si snoda tra piazza Venezia e piazza del Popolo; o, ancora, si può costeggiare il Lungotevere con i suoi ponti e fermarsi in uno dei locali tipici della zona di Trastevere ad assaporare i piatti della cucina romana.

LEGGI ANCHE  Roma: l’area archeologica dei Fori Imperiali riapre al pubblico
Leggi anche: 

ISOLA DI ALBARELLA: FESTA DI PRIMAVERA

VENEZIA E I LUOGHI MAGICI DELL’ARTE

LOCATION PER PRODUZIONI FILM: COME ORIENTARSI NELLA SCELTA

Condividi sui social: