Domenica 28 Maggio 2023 - Anno XXI

Al Water Light Festival di Bressanone l’arte parla di sostenibilità

Water Light Festival Flux by Collectif Scale (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)

È partita la quinta edizione del Bressanone Water Light Festival © powered by Durst. Fino al 21 maggio, l’acqua e la luce saranno al centro delle 48 installazioni a Bressanone, Novacella e Fortezza.

Water Light Festival No lie can live forever by Sam Durant
No lie can live forever by Sam Durant (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)

L’acqua è vita – la luce è arte” è il motto che ha accompagnato gli artisti locali e internazionali a interpretare gli aspetti della sostenibilità con nuove idee. “Il Water Light Festival di Bressanone è diventato uno degli eventi di light art più famosi”, ha affermato Peter Brunner, sindaco di Bressanone.
Dal 3 al 21 maggio l’acqua e la luce sono rappresentati in 48 installazioni. Il festival è aperto al pubblico. Tutti i giorni, tra le 21.00 e le 24.00, il centro storico della città si risveglia. Un vero e proprio percorso conduce i visitatori da un’installazione all’altra.

Water Light Festival: le opere e gli artisti

Strata by Xenorama (© Brixen Tourismus ph. Andreas Tauber)
Strata by Xenorama (© Brixen Tourismus ph. Andreas Tauber)

Nella Via Mercato Vecchio, l’artista ucraina Julia Shamsheiva si dedica al tema della rinascita infinita, il ciclo della vita. Il suo lavoro è ispirato dalla storia di Jorge Luis Borges e dal suo fascino per i modelli ricorrenti presenti in natura. L’opera ”Endless” parla del flusso ciclico della natura e della vita. Schemi che vengono interrotti principalmente dall’uomo, che viola in modo irresponsabile l’armonia presente in natura. Il suo progetto di videoarte assume un significato profondo alla luce del tumulto della guerra.
L’artista trentino Stefano Cagol con l’opera “Not to Lose (the Stars)” affronta il tema dell’inquinamento luminoso tra naturale e artificiale. La sua opera mostra la vista della terra come la godono gli astronauti dallo spazio.

River Glow by Ali Paloma und Hartwig Thaler (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)
River Glow by Ali Paloma und Hartwig Thaler (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)

Lo spegnimento dell’illuminazione notturna delle chiese di Bressanone e dintorni è il tema dell’illuminazione negli spazi pubblici dell’artista austriaca Siegrun Appelt. Va ricordato che la Diocesi di Bolzano-Bressanone è stata la prima diocesi cattolica in Italia ad aderire all’Alleanza per il Clima. L’opera 24 kW/h è l’ultima della serie che ha esplorato l’energia e la luce. La luce e il calore generati dai faretti hanno l’intensità del sole e danno al visitatore la possibilità di immergersi nella luce, riflettere sullo spreco di energia e desiderare il buio.
Il duo di artisti altoatesini AliPaloma e Hartwig Thaler presentano “RIVER GLOW” sul Ponte Aquila. Qui degli attori interagiscono con un oggetto posizionato sul fiume che genera energia elettrica attraverso la forza dell’acqua.

Water Light Festival: spettacolo in 3D

Tetakulum by Groll Berndt Seltmann (© Brixen Tourismus ph. Andreas Tauber)Nel centro storico cittadino ci sono tre spettacolari installazioni del percorso notturno che per essere visitate hanno bisogno del biglietto d’ingresso: Giardino dei Signori, Hofburg, Biblioteca Civica. Nel Giardino dei Signori è in programma lo spettacolo tridimensionale di luci e suoni “LSP Herrengarten” dell’olandese Edwin van der Heide. Si tratta di una speciale installazione laser che incanta alle 21.15, alle 21.45 e alle 22.15. Il suo intervento, che è un’esplorazione continua di immagini e suoni, darà al pubblico la possibilità di avere prospettive sempre diverse del giardino.

Abbazia di Novacella e Forte di Fortezza

Geborgenheit by Christine Sciulli (© Brixen Tourismus ph. Andreas Tauber)L’Abbazia di Novacella ospiterà il Water Light Lab, un programma espositivo internazionale con 10 installazioni di light art di diverse generazioni di artisti. Qui si svolgerà anche il Water Light Hub con una serie di conferenze, discussioni e gruppi di lavoro. Un think tank del futuro in tempi di cambiamenti climatici e crisi con la partecipazione di rappresentanti internazionali dell’arte, del design, dell’architettura, dell’industria, della scienza e della tecnologia.
Visite guidate alla mostra il venerdì alle ore 14:30 in tedesco; sabato alle ore 10:30 in italiano e alle 14:30 in tedesco. È necessaria la prenotazione: booking@kloster-neustift.it (adulti: 15€ , 6–17 anni: 4€ )

Water Light Festival Forte di Fortezza (© Brixen Tourismus)
Forte di Fortezza (© Brixen Tourismus)

In collaborazione con Museion, vengono esposte opere che affrontano i temi della luce e dell’acqua in modi diversi. Le sale espositive sono situate direttamente sul bacino idrico e collegate da un ponte galleggiante sull’acqua. In questo modo i visitatori entrano in contatto con l’elemento acqua su un altro livello, che qui viene utilizzato per generare elettricità.
Forte di Fortezza aperto da martedì a domenica dalle ore 10 alle 18. Ingresso: adulti 9 €, famiglie 18 euro.

Conciliare arte e sostenibilità

24 kw by Siegrun Appelt (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)
24 kw by Siegrun Appelt (© Brixen Tourismus ph. Matthias Gasser)

Secondo gli organizzatori il festival è un mezzo per sensibilizzare i visitatori al tema della sostenibilità attraverso l’arte.

“La consapevolezza del rispetto della natura e l’uso sostenibile dell’acqua come risorsa sono al centro di tutto questo”, afferma Werner Zanotti, fondatore del Water Light Festival. “Il nostro obiettivo come festival è diventare neutrali dal punto di vista energetico entro il 2024″. L’impegno confermano ancora gli organizzatori sarà quello di ottenere la certificazione green event.

Info: www.waterlight.it

Leggi anche: 

NABI YOGA FEST SUL LITORALE DOMIZIO

WEEKEND A ROMA NEL MUSEO A CIELO APERTO

IL MARE INCONTRA LE PERSONE AL FESTIVAL TIPICITÀ IN BLU

Condividi sui social: