Giovedì 29 Settembre 2022 - Anno XX
Miniguida delle località “minori” della Spagna/3

Miniguida delle località “minori” della Spagna/3

Per chi si appresta ad andarvi in auto, informazioni utili, magari da stampare e ritagliare, tenendole in “saccoccia” (versione slang della “tasca” di Mondo). Raccomandazione personale: basta con le descrizioni dei soliti posti. A volte, per ignoranza (intesa come “non conoscenza”) tralasciamo a poca distanza luoghi che avremmo voluto (e dovuto) vedere

Castilla y leòn, Soria - Burgo de osma
Castilla y leòn, Soria – Burgo de osma

Betancuria – (Fuerteventura, Canarie)

Quasi al centro della brulla isola (di cui fu la prima capitale) a ventotto chilometri da Puerto del Rosario, deve il nome a Jean de Bethencourt che conquistò Fuerteventura (e si proclamò Rey de Canarias) per il regno di Bastiglia. Più che i monumenti (la chiesa di Santa Maria e i conventi di San Diego de Alcalà e le rovine di quello di San Bonaventura) la località va visitata per conoscere la storia dell’isola, la vita senza tempo e vivere i contrasti con le affollate spiagge.

 

Burgo de Osma, El – (Soria, Castilla y Leòn)

In una zona di tante interessanti altre “località minori” della provincia di Soria (Calatañazor, Medinaceli, San Esteban de Gormaz e il romanico della stessa Soria) la Uxama romana vanta una bella cattedrale, una Università del XVI secolo con facciata “pateresca” e notevole “patio” rinascimentale. Nei weekend invernali, poi, si svolge il “rito” della più divertente e folcloristica Matanza di Spagna (“sacrificio” del maiale, confezione di salumi e ovvie grandi abbuffate).

Andalusia, Cabo Gata - La Isleta
Andalusia, Cabo Gata – La Isleta

Cabo de Gata – (Almeria, Andalusia)

E’ uno splendido territorio divenuto Parque Natural (e Riserva della Biosfera) nella provincia “più luminosa d’Europa” (più di tremila e duecento ore di sole all’anno) con un microclima che permette coltivazioni tropicali, da Retamar a Carboneras (verso Murcia) passando da “poblaciones encantadoras” (San Josè, Los Escollos, Rodalquilar, la Isleta del Moro, Las Negras) con cale, calette, spiagge di assoluta bellezza (Monsul, Los Genoveses, el Playazo, Cala de San Pedro).

Castilla y Leòn, Calatañazor
Castilla y Leòn, Calatañazor

Calatañazor – (Soria, Castilla y Leòn)

Grazie a un gioco di rime, secondo una popolare cantilena spagnola a Calatañazor il capo arabo Almanzor perdette il suo Tambor, laddove si intende che qui fu sconfitto in una scaramuccia e se ne tornò in Andalusia senza suonare i tamburi della vittoria. Vicende medioevali e una antica atmosfera (genuina e non disneyana) di tanti secoli fa, si vive e respira lungo la Calle Real, nella Plaza Mayor, tra muraglie, chiese, castello e “rollo”, colonna gotica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA