Sabato 3 Dicembre 2022 - Anno XX
Cantù, nuovo futurismo

Cantù, nuovo futurismo

Battista Luraschi, Bungalow in pinetina 2°, 2008 Dal 17 gennaio Cantù ospita la prima ampia retrospettiva dedicata a Battista Luraschi. L’artista di Lurago Marinone, classe 1951, noto per aver partecipato all’esperienza dei “nuovi futuristi” milanesi, viene raccontato da una mostra personale di cento opere, realizzate dal 1973 ad oggi. la […]

Battista Luraschi, Bungalow in pinetina 2°, 2008
Battista Luraschi, Bungalow in pinetina 2°, 2008

Dal 17 gennaio Cantù ospita la prima ampia retrospettiva dedicata a Battista Luraschi. L’artista di Lurago Marinone, classe 1951, noto per aver partecipato all’esperienza dei “nuovi futuristi” milanesi, viene raccontato da una mostra personale di cento opere, realizzate dal 1973 ad oggi. la proposta è della rassegna biennale Cantùarte e di villa Calvi, in via Roma. Il lavoro di Luraschi si potrà conoscere passando dai diversi generi che ha esplorato e sperimentato nel corso degli anni, tra pittura, illustrazione, design, progetto architettonico. Una riflessione contemporanea che prende le mosse dal Novecento italiano e che l’artista sviluppa ancora oggi dal suo studio di Lurago. La mostra sarà aperta sino al 20 marzo. (11/1/10)

 

Per informazioni

Tel. 031 269393

© RIPRODUZIONE RISERVATA