Venerdì 7 Maggio 2021 - Anno XIX
Ginevra, ritorno al futuro

Ginevra, ritorno al futuro

Al recente Salone di Ginevra sono state presentate numerose novità. Mondointasca presenta quelle che faranno più tendenza nella prossima stagione

Molto innovativa la Peugeot 308 SW

Peugeot ha presentato la nuova 308 SW una grande Station Wagon dalla linea slanciata, elegante e dinamica: i designer di Peugeot hanno voluto privilegiare uno stile semplice, equilibrato e fluido, una valorizzazione delle forme attraverso un trattamento qualitativo dei materiali e delle finiture. Gli interni sono innovativi e decisamente moderni, con una progettazione innovativa del posto di guida, il Peugeot i-Cockpit, che si compone di quattro elementi: un volante ridotto per sensazioni dinamiche intense, un quadro strumenti in posizione alta per leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle centrale alta e che valorizza un grande touch screen da 9,7’’ per una guida intuitiva.
La Peugeot 308 SW è dotata di serie del divano posteriore «Magic Flat»: è un sistema che permette di ribaltare immediatamente le due parti del sedile posteriore agendo sui due comandi facilmente accessibili ai lati del bagagliaio. Grazie all’abbassamento automatico della seduta posteriore, il risultato «magico» è l’ottenimento di un pavimento piatto che libera un volume totale di 1660 dm3, tra i più importanti del segmento. Una progettazione attenta all’alleggerimento e l’impiego di materiali innovativi, abbinata all’utilizzo di nuovi gruppi motopropulsori sobri e prestazionali, permettono valori di consumo e di emissioni che sono punti di riferimento, offrendo al contempo un piacere di guida inedito in questa tipologia di vettura.

Da Fiat Chrysler la nuova jeep

Dal nuovo gruppo FCA (Fiat Chrysler) arriva la nuova Jeep Renegade, auto globale progettata negli Stai Uniti e che sarà prodotta in Italia. Il nome Jeep riprende quello del famoso “General Purpose Vehicle” del 1940 arrivato in Italia con i liberatori americani e ora con l’acquisizione di Chrysler da parte del gruppo Fiat ritorna una seconda volta. E’ una small SUV, ma anche un vero e proprio fuoristrada con trazione 4×4, Active Drive e Active Drive Low, abbinati al sistema di gestione della trazione Jeep Selec-Terrain che, disponendo di quattro diverse modalità, garantisce prestazioni off-road su qualsiasi superficie e in qualsiasi condizione meteorologica.
L’anima della Jeep storica si ritrova anche nel design, dalle forme squadrate (vedi i gruppi ottici posteriori) a quelle tonde dei proiettori anteriori e alla griglia anteriore diventata un marchio di fabbrica del modello. Ideale per vivere un viaggio in libertà, grazie alle configurazioni con tetto apribile MySky, ma senza disdegnare l’uso urbano. Offre un’ampia dotazione tecnologica, con l’immancabile schermo touch-screen che consente al guidatore di dialogare costantemente con la propria auto e comunicare col mondo esterno. 

Toyota city car

Infine una piccola Toyota, la nuova AYGO che si distingue per l’indirizzo stilistico denominato “J-Playful” e che si propone di elevare i concetti di “fun to drive” e personalizzazione nel segmento delle city car. Il Chief Engineer David Terai ha commentato: “Ho voluto creare una macchina che si distinguesse per attirare l’attenzione dei clienti europei, così mi sono lasciato ispirare dalla cultura contemporanea dei giovani giapponesi”.
Il design del muso si ispira a quello della sorella maggiore Auris, con il cofano motore che termina “a punta” al centro della calandra, portando lo sguardo verso il marchio Toyota sottostante,
il nuovo light design con luce diurne e il frontale aggressivo, le linee sportive riprendono il filo conduttore imposto ai nuovi modelli con una forma a “X” che percorre l’intero frontale. Internamente,   design gradevole contraddistinto da un volante sportivo, da un touchscreen a 7” e dal sistema MirrorLink che garantisce la massima integrazione con lo smartphone. Personalizzabile grazie ai tre allestimenti, tre versioni speciali e due pacchetti esterni e interni, con inoltre dieci componenti del veicolo (mascherina, inserti posteriori, consolle centrale e bocchette d’aerazione, ad esempio) che possono essere facilmente “customizzabili”.

(19/03/2014) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA