Venerdì 9 Dicembre 2022 - Anno XX
Mondiali di calcio. La gita italica in Brasile è costata molto cara

Mondiali di calcio. La gita italica in Brasile è costata molto cara

Sapevate che… Sono stati spesi 4,9 milioni di euro? Il morso dell’uruguagio Luis Suarez a Chiellini è già storia? Balotelli ha detto che per colpa di chi ce l’ha con lui perché “nero” non ha fatto bella figura da “azzurro”? Tra il turismo (di lusso) e lo sport (fortunatamente) non c’è nessun nesso?

Sapevate che… Non si può negare che pur di onorare il messaggio olimpico-sportivo del barone De Coubertin, alla Nazionale italica di pallone (e la compagnia di giro che si tira dietro) non abbia badato a spese?
La gita in Brasile per andare a giocare al pallone è costata (lo ‘dice’ La Repubblica) 4,9 milioni di euro. E la Federcalcio ha un bel dire che la spesa è stata inferiore all’importo forfetizzato fornito dalla ricca tetta della Federazione mondiale: con quanto risparmiato portando a dormire i principini in una struttura meno supermegadeluxe si sarebbe potuto costruire qualche campetto nelle squallide periferie delle grandi città, o ripittare qualche fatiscente stadio (e nel Belpaese sono tanti gli stadi vecchi e inospitali).

Sapevate che… Come al Duce, anche a Prandelli non è andata bene (sono cambiate soltanto le incolpevoli, mancate vittime sacrificali)?
Mussolini voleva spezzare le reni alla Grecia, Prandelli al Costa Rica.

Sapevate che… Al Mondiale in Brasile i giocatori della nazionale italiana hanno risposto al “Vincere!” di Prandelli (contro il Costa Rica) come nel 1940 gli italiani risposero a Mussolini alla dichiarazione di guerra (contro la Grecia)?
Dopo aver ricordato che “Credere Obbedire Combattere” sono tre parole e precisatogli che “Viva il Duce”? sono due parole, il Duce comandò “Vincere!!!” e il popolo italiano sospirò “È una parola…”.

Sapevate che… Sempre a proposito del comportamento di Balotelli durante il Mundial, onde evitare inconsulte reazioni dei soliti (si fa per dire) benpensanti atteggiantisi a progressisti si precisa che?
A) L’antichissimo detto popolare “Pecora Nera” non è mai esistito o, se così è stato, fu inventato dai soliti razzisti.
B) Possono registrarsi comportamenti antipatici da chi ha la pelle bianca, gialla, nera (ma non nerazzurra) pertanto da parte di qualunque essere umano (così come esistono pirla cattolici, musulmani, ebrei e quel che l’è).  
C) Chiarito il discorso su razzismi e colore della pelle nessuno può però escludere che esista (anche) una eventuale “Razza Balotelli” (ancorché non scoperta da Darwin) che, questa sì, sta sulle balle a tutti (forse compreso Galliani, che però non lo dice perché il Balotelli deve venderlo, e sembra che adesso – parimenti al “collega” uruguagio, Suarez, che ha cercato di magnarsi Chiellini – nessuno lo voglia più, manco gratis).

Sapevate che… Tra il turismo (di lusso) e lo sport (fortunatamente) non c’è nessun nesso?
Al Mondiale di Calcio in Brasile per ogni camera doppia nell’albergo del “ritiro”, la Nazionale francese paga 90 euro al giorno. La Nazionale italiana ne pagava 390 in un super-resort di super-lusso di megagalattici miliardari brasileros (senza contare le spese per i servizi di sicurezza, la polizia privata, financo elicotteri dal cielo e motovedette ispezionanti la costa per la tranquillità, in spiaggia, delle sciure dei footballeurs, che, con tutto il rispetto e senza polemica, saranno pur sempre divini pedatori – ancorché a detta di molti il campionato di Calcio italico sia alquanto scaduto – ma sono anche bravissimi giovinastri che pochi anni fa giocavano all?oratorio quando non in strada). Per inciso, la Nazionale francese ha superato il girone eliminatorio. Quella italiana (battuta pure dal Costa Rica) è tornata subito a casa.

Sapevate che… Pur ridotto in condizioni penose il Calcio del Belpaese ha almeno dato un buon esempio alla politica italiana? 
Preso atto della disastrosa gita in Brasile il commissario unico, Prandelli, e il presidente della Federazione, Abete, hanno dato le dimissioni, e per di più “irrevocabili” (quindi, come disse Flaiano, escludenti il “rischio” che potessero essere accolte).

(08/07/2014)

Sapevate che… Durante Italia-Uruguay il difensore Chiellini è stato morsicato al collo dall’uruguagio Luis Suarez?
Si vede che gli piaceva la carne al dente.

Sapevate che… Non per necrofilia e tanto meno per apparire tetri moralisti, ma…?
In una valutazione globale del Calcio del Belpaese (negativa, come emerso durante il Mondiale in Brasile) ci sta anche la contestuale morte, dopo un’agonia di quasi 2 mesi di Ciro Esposito, il ragazzo aggredito fuori dallo stadio Olimpico di Roma al termine della finale di Coppa Italia. Un dettaglio che fa meditare: lui muore per una passione destinata a uno sport ormai non più tale.

Sapevate che… Balotelli ha detto che per colpa di chi ce l’ha con lui perché “nero” non ha fatto bella figura da “azzurro”?
Ma non è che come nerazzurro abbia fatto figura migliore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA