Martedì 4 Ottobre 2022 - Anno XX
Cina, alla scoperta dell’ Hunan

Cina, alla scoperta dell’ Hunan

Nella Cina del Sud Ovest la provincia dello Hunan riserva paesaggi sorprendenti Patrimonio Unesco e storiche pittoresche città

MONTI-WULING-AVATAR

I Monti Wulingyuan hanno dato ispirazione per il film Avatar

Pinnacoli altissimi di quarzo, pareti scoscese che si alzano da boschi fitti e verdissimi. Qualche volta anelli di nebbia avvolgono gli imponenti pinnacoli, rendendoli ancora più surreali. Intorno ad essi, taglio vivo di rocce rosse e stratificazioni lontane di montagne a perdita d’occhio. In questo paesaggio sorprendente si può ben immaginare l’ambientazione del film Avatar. Dove fantastiche creature azzurre dai grandi occhi spiccano il volo lanciandosi a precipizio in caroselli vorticosi.
Il paesaggio è quello fantastico delle montagne Wulingyuan, nominate nel 1992  Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, nell’Hunan, una delle province della Cina sud occidentale.

Hunan: foreste, antichi villaggi e città pittoresche

MONTI-TIANMEN

Monti Tianmen

Lo Hunan è una regione ancora completamente sconosciuta al turismo italiano. Tutta da scoprire invece in un viaggio sorprendente, che porta a toccare foreste, ricchissime riserve naturali, antichi villaggi, pittoresche città attraversate da fiumi e circondate da laghi. Il tutto organizzato e perfettamente visitabile con una struttura di strade aeree, ferrovie, bus shuttle, ascensori panoramici, funivie spettacolari. Base da cui partire è la città di Zhanjiajie, moderna e dotata di ottime infrastrutture di accoglienza di vario livello. Intorno  i parchi naturali nazionali protetti.

Paesaggi  e percorsi sospesi nel vuoto

CINA---HUNAN-LAGO-BAOFENG--361

Lago Baofeng

Sulle montagne Wulingyuan dal 2002 l’imponente ascensore Bailong, alto 326 metri, consente ai visitatori una vista particolarmente spettacolare, poiché si passeggia per sentieri all’altezza dei picchi più alti, che anni fa si potevano guardare solo dal basso.
A sud di Zhanjiajie si stende invece l’altro parco nazionale forestale protetto dei monti Tianmen, una grandissima piattaforma carsica a cui si sale con una funivia panoramica che in mezz’ora supera il dislivello di 1500 metri. In cima una foresta fitta, sentieri a zig-zag, una passerelle trasparente dove si scattano selfie sospesi nel vuoto, e poi la famosa montagna forata attraverso la quale è passato in volo un piccolo aeroplano. Al termine della discesa, dopo 1000 gradini a piedi e una lunga scala mobile scavata all’interno della montagna, un altare, ex voto di nastri rossi, incensi e candele accese, come ringraziamento agli dei.
A pochi chilometri il romantico lago Baofeng  e la Grotta del Dragone, enorme, lunghissima e altissima, da visitare a piedi e in barca, con i suoi giochi spettacolari di luci e movimenti.

continua a pagina 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA